Religione e la morale: C'è una connessione tra di loro?

Si ritiene che una riduzione del ruolo della religione conduce al declino morale della società. Ingrid Tempesta Manchester University ha deciso di scoprire come legittima queste preoccupazioni.

Religione e la morale: C'è una connessione tra di loro?

Photo by Getty Images

Nella maggior parte dei paesi europei, il ruolo della religione nella società e la religiosità della popolazione è diminuita costantemente negli ultimi decenni. In questi paesi, ogni generazione è meno religiosi di quello precedente.

Ingrid tempesta ha analizzato i risultati delle inchieste sociologiche di europei che vivono i valori per il periodo 1981-2008 2. Degli intervistati, in particolare, abbiamo chiesto in quali situazioni che potrebbero giustificare la commissione di comportamenti "discutibili".

Queste azioni possono essere divisi in due gruppi. Nel primo gruppo era circa le azioni che sono in contrasto con la visione tradizionale, - come, per esempio, l'aborto e contatti omosessuali. Nel secondo gruppo menzionato azioni che potrebbero danneggiare gli altri o rompere la legge - mentire, imbrogliare, rubare, e altri.

Si è scoperto che per il suddetto periodo, gli europei sono diventati molto più tollerante di azioni nel primo gruppo, ma l'atteggiamento nei confronti delle azioni del secondo gruppo non è cambiato. "Con la riduzione dell'influenza della religione in Europa, le questioni riguardanti la famiglia e la sessualità, sono stati considerati scelta personale. Ogni generazione ha una visione più liberale di questi problemi rispetto alla precedente. In questo caso, non vediamo alcuna prova del fatto che i valori morali si sono spostate verso l'egoismo o anti-sociale ".

In questo studio hanno mostrato che le persone religiose in media un po 'meno preoccupati per guadagno personale, ma questo fatto è in gran parte a causa della loro età. In media, le persone religiose in Europa più vecchia della non-religiosa, è noto che gli anziani sono più propensi a dare la colpa ai motivi egoistici.

Un altro studio recente ha dato ragione di credere che i figli di famiglie religiose possono essere meno generosi e più violenti rispetto ai loro coetanei provenienti da famiglie non religiose. Un gruppo di psicologi guidati dal professor dell'Università di Chicago (USA) dicetil Jean (Jean Decety) ha esaminato il comportamento di 1170 bambini dai 5 ai 12 anni da Canada, Cina, Turchia, Stati Uniti, Giordania e Sud Africa 2. Durante gli esperimenti, i bambini provenienti da famiglie religiose meno propensi ad accettare di condividere le loro etichette donati con gli altri bambini. Essi hanno inoltre sostenuto pene più severe per varie attività anti-sociali. "Questi risultati mostrano lo stesso effetto in diversi paesi: la religiosità riduce i bambini altruistici. Questo mette in discussione la nozione comune che la religione promuove comportamento prosociale e la necessità di un'educazione morale della persona. E 'possibile che il passaggio dalla religione laica piano morale, non solo non porterà ad una riduzione della bontà umana, ed avrà l'effetto opposto, "- riflette Gina dicetil.

1 I. Storm "Morality in Context: un'analisi multilivello del rapporto tra religione e valori in Europa", politica e religione, dicembre 2015.

2 J. Decety et al. "L'Associazione negativo tra religiosità e l'altruismo dei bambini in tutto il mondo", Current Biology, vol. 25, Numero 22, Novembre 2015.