Come utilizzare al meglio le proprie risorse

offerte paradossali da allenatore Leonid Krol (ad esempio, per rilassarsi ed essere pigri), e come bonus alcune precisazioni, che non cade nella trappola e non a perdere, in generale, tutti (e le risorse e le capacità).

Come utilizzare al meglio le proprie risorse

Photo by Getty Images

1. imparare a sentire l'orario di arrivo delle attività, cercare di agire nelle "finestre" delle proprie capacità.

2. Più saturo e riposare senza paura pigrizia stessa.

3. Cercare esempi di successo da parte di persone con uno psicopatico simile, non ascoltare i consigli di un universale "per tutti".

4. coraggio di attendere l'incertezza (proposte Fuzziness significati) non acquisisce forma reale.

5. Lavorare con allarme, verificare innanzitutto che, per placare la sua, e solo allora - atto.

6. Più ricorso a consulenti e ai professionisti. E 'meglio perdere un po' con loro che senza di loro un sacco.

7 Traccia borbottio interno e le vibrazioni non prendono il loro pensiero lavoro.

8. Le immagini e smistamento dell'artista ragionamento logico migliori.

9. Disegnare e muoversi, quando a decidere come utilizzare le risorse.

10 per mirare e sparare rappresentando fisicamente l'esercizio prevista.

11 perdere la loro volitivo, emotivo e la formazione dei generatori di onde, giro sul loro, non cadono sotto il rullo.

12 Ascoltate come se stesso all'interno e circostanze esterne - due orecchie ugualmente bene sintonizzato. Il libro sull'argomento

Come utilizzare al meglio le proprie risorse

John Lehrer "Come prendiamo le decisioni," il giornalista americano John Lehrer è riuscito a trovare nel cereale supermercato per la prima colazione. E mi è venuta a scrivere di questo saggio. Lehrer osserva che alcune decisioni che prendiamo, a pensare bene, altri - spontaneamente. Tuttavia, un esame più attento, e la seconda scelta non è spontanea, è del tutto dipendente dalla nostra esperienza.

Solo in avanti

Quali sono le possibili insidie ​​nel modo di processo decisionale?

1. ritiene che "manca qualcosa" per iniziare a muoversi.

2. di agire sulla base di "isteria", "attacco volontà": saltare e correre.

3. Per molto tempo per pensare e prendere piega, girare a vuoto, perdendo la volontà e la fiducia.

4. per valutare i rischi più che "carte comuni" e la probabilità di un vento favorevole.

5 non si fidano l'intuizione che sussurra, suggerimenti, mette fuori dalla finestra ...

6. Quando si tratta di buona fortuna - a credere che durerà per sempre, e niente altro da fare (o fare, ma poco).

7. "ad arretrare" quando guidato, per ritardare, per dare "just in case".

8 stesso e altri, agire, ma cautamente deprezza.

9. per creare confusione, discostarsi dalla precisione dei timori di rischi e conseguenze.