Lo stress è contagioso?

Il comportamento di altri spesso ci fa involontariamente "sincronizzato" con loro. Se vediamo una persona sbadigli, vogliamo anche a sbadigliare. Ora gli psicologi trovato: lo stress ha lo stesso effetto. Di quello che ci minaccia e se è possibile proteggersi dallo stress di qualcun altro?

Lo stress è contagioso?

atmosfera nervoso intorno è in grado di condurci fuori equilibrio. E più siamo attaccati ad una persona, più facile penetriamo le sue esperienze. I ricercatori della Università di Lipsia e Dresda hanno condotto un esperimento *. Hanno preso circa 400 persone, combinandole a coppie. Così, in alcuni casi, i partner sono amici e parenti, mentre altri - estranei.

Uno dei partner nell'esperimento sono stati sottoposti a grave stress. Ad esempio, ha dovuto fare una presentazione ad un colloquio di lavoro, ed è stato chiesto di valutare alcuni esaminatori rigorosi. L'altro, allo stesso tempo poteva solo osservare ciò che sta accadendo dal lato - sullo schermo del televisore o attraverso un vetro unrendered.

Come era prevedibile, la reazione dell'osservatore era più grave, se il partner potesse vedere attraverso il vetro. Il 40% si sentiva lo stesso lo stress come l'altoparlante, se sono legati stretto rapporto. Nei casi in cui i partecipanti non avevano familiarità con lo stress che hanno vissuto solo il 10% degli osservatori. In altre parole, la nostra naturale capacità di empatia può giocare uno scherzo crudele con noi: intrisa di sentimenti distruttivi di un altro, non ci troviamo in una posizione di resistere loro. Cosa fare? Devo sacrificare per il bene della vicinanza con altre garanzie pace della mente? Lo psicologo, sulla stabilità emotiva dello specialista Shatt Andrew (Andrew Shatte) sicuro: anche se la nostra connessione con gli altri ci rende vulnerabili alle loro emozioni negative, ci dà anche la possibilità di influenzarli. Offre diversi modi per trasformare la situazione in una direzione costruttiva:

1. Prestare attenzione non sulla paura, ma in un senso di intimità tra di voi.

Sentendo che le difficoltà possono essere vissuti insieme, dà forza. Al contrario, lo stress sta vivendo da solo, ha l'azione più distruttiva. Non abbiate paura di entrare in empatia, per mostrare il loro sostegno ad un altro.

2. Lavorare con i tuoi sentimenti.

Non spostare la colpa agli altri per i propri sentimenti. Chiedete a voi stessi, avete un motivo personale di preoccupazione. Fino a che punto avete preoccupazioni che disturbano gli altri? Realizzando il suo atteggiamento personale al problema, si sarà meno dipendente lo stato d'animo degli altri.

3. Treno stabilità emotiva.

Per resistere con successo lo stress di altri, è necessario imparare a lavorare con le proprie emozioni. Pratica sessioni di meditazione quotidiane, fare sport, notare i momenti positivi nella vita di tutti i giorni. Così ti fai meno vulnerabili alle emozioni negative.

* Psychoneuroendocrininology, 2014, vol. 45.