Che cosa si passi il tuo tempo?

ore 25 al giorno non aggiungerà alcuna grande inventore. Questo significa che ogni giorno dobbiamo scegliere: dedicare un'ora specifica della lettura o di shopping, chiacchierando con gli amici o comunicare con il proprio figlio, una corsa nel parco o la prossima serie di film per la televisione ... se si sceglie consapevolmente? E in favore di quella - ciò che è importante o semplicemente conveniente? Il valore del passare del tempo riflette un romano filosofo stoico Seneca.

Che cosa si passi il tuo tempo?

Da "lettere moralità Lutsiliyu a"

" ... Una parte del tempo siamo stati portati con la forza, alcuni rapiti, alcuni rifiuti che perde. Ma tutta la perdita vergognosa della nostra negligenza. Peer-ka intensamente: per la maggior parte della vita che spendiamo per le cose cattive, notevole - su l'ozio, e tutta la vita - non su quelle cose che avete bisogno.

Will me questo mostrare, chi avrebbe apprezzare il tempo, che sa quello che serve per il giorno, che avrebbe capito che stava morendo a ore? Questo è il nostro problema, e che la morte si vede avanti; e la maggior parte di esso da dietro di noi - in quanto il numero di anni di vita sono passati, appartengono tutti alla morte ... così, il mio Lucilio, come si fa a scrivere a me: non perdere qualsiasi ora. Tenere in mano a oggi - meno dipenderà da domani. Non molto tempo sarà messo fuori, tutta la vita, e volerà. Tutto quello che abbiamo, Lucilio, alieno, solo il nostro tempo. Solo il tempo, fugace e fluida, ci ha dato l'eredità della natura, ma che lo vuole, e lo toglie. I mortali come stupidi: ottenere qualcosa molto piccolo, a basso costo e di certo facilmente recuperabili, possono presentarsi attraverso; ma coloro che stanno prendendo il tempo, non si considerano i debitori, anche se solo il tempo e non tornerà, pur sapendo gratitudine. "*

* Seneca "lettere morali a Lutsiliyu," la lettera I (Azbuka, 2013).

Lucio Anneo Seneca (chiamato semplicemente da Seneca il Giovane, a differenza di suo padre, il famoso filosofo Seneca il Vecchio) - filosofo romano, poeta, uomo di Stato, uno dei più celebri rappresentanti di stoicismo.