Che cosa si intende un sogno: "Voglio sostenere l'esame"

Cimvolicheskoe valore di prova - per verificare la conformità con alcuni requisiti. Nella moderna esami e il controllo della cultura hanno preso il posto di iniziazione - le prove sono passati, l'adolescente una volta sola nel mondo degli adulti, dice terapeuta Ekaterina Mihailova.

Che cosa si intende un sogno:

Sonno Anastasia, 20

"Stavo sognando che ero a scuola e ho bisogno di sostenere un esame o di lavoro importante, ma io non sono pronto, e il tempo è letteralmente un'ora. Questo sogno si ripete molto spesso. "

Interpretazione

"Anastasia, con l'aiuto del vostro sonno incosciente duramente si disse qualcosa, ma poi ti ricordi che hai finito la scuola, e svegliarsi. La storia rimane incompiuta, ogni volta che non si arriva a eseguire la maggior parte compiti, ma molto preoccupato che il tempo non sufficiente per lui. Per sé il compito non è molto importante, importante, non l'oggetto, non l'insegnante, non è la scala della manifestazione, e solo il suo approccio. Nella moderna esami e il controllo della cultura hanno preso il posto di iniziazione - prova, il superamento di un adolescente che, una volta ammesso nel mondo degli adulti. Il significato simbolico della prova - per verificare la conformità con alcuni requisiti. La formazione, la disponibilità, pronti o no? La tua domanda è interessante vedere in questa prospettiva: un sogno ci ricorda con insistenza che non si ha abbastanza tempo per preparare una specie di test, anche se è più importante del contenuto di inevitabilità. Svegliarsi, si torna alla realtà, dove simili circostanze più. E non si deve preoccupare, la scuola finita. Vorrei pensare a quello che non hai ricevuto una chiamata o di una volta in un test rifiutato, in modo da non preoccuparsi. E forse, in fondo in fondo, ci si rende conto che la scelta fatta da voi, non è solo i benefici ". Ekaterina Mikhailova - Ph.D., Senior Fellow presso l'Istituto di gruppo e psicoterapia familiare, psicodrammatista certificata e della Gestalt psicoterapeuta, membro della Associazione Internazionale di psicoterapia di gruppo e processi di gruppo (IAGP), autore di "Io sono a casa da solo, o il mandrino Vassilissa" (classe del 2014 ) e "lo psicologo invisibile" (classe 2015).