Cosa vuol dire un sogno: "Ho fatto sesso con mio padre"

Il nostro inconscio ci dà un indizio quando percepiamo che cosa sta accadendo in un sogno, come qualcosa di giusto e anche il migliore del possibile. Uno psicologo analitico Larisa Harlanova spiega cosa vuol dire dormire, "faccio sesso con mio padre."

Cosa vuol dire un sogno:

Anna, 23 anni

"La seconda volta un sogno che faccio sesso con mio padre. Nel sogno, penso che va bene, a destra, e la migliore opzione possibile. Qual è il mio problema? Sono cresciuto in austerità - Papà per me sempre stato ed è inflessibile e giudice capo delle mie azioni. Discutere con lui, non ho esitato, posso raramente disobbedire. Incontro con i ragazzi vietati dalla scuola, il sedimento è rimasto fino ad oggi. Insicurezze e paure. Un rapporto serio è ancora lì, e mi sono laureato dalla scuola per molto tempo. "

Spiegazione:

"E 'molto probabile che il vostro inconscio vi fa sapere che si stanno investendo troppo nel complesso di suo padre, che è in un rapporto con il padre. Vediamo in quali parole di descrivere il rapporto con lui. Hai portato fino in gravità, Papà è sempre stato ed è "giudice inflessibile" tutte le tue azioni ... È d'accordo che sarà sempre e per tutto di essere giudicato? Quello che vi serve è "agenzia giustizia" emesso al di fuori, senza cure di mio padre fuori strada, non riesce? E anche adesso, quando sei cresciuto?

Rigore e divieti per comunicare con i ragazzi, a quanto pare, sono ancora, come se i ragazzi - una specie pericolosa di persone che dovrebbero essere temuto e di stare attenti, altrimenti non ci sarà cosa? Qualcosa è sicuramente sbagliato? Il tuo inconscio già ti dà un suggerimento che si percepisce ciò che sta accadendo in un sogno, come qualcosa di corretto e migliore possibile. Finché non mettere in discussione la legittimità della pressione di mio padre e il diritto di disporre della vostra vita è un rischio che non sarà in grado di trovare il giusto rapporto, rimarrà. A meno che non si prende cura del papa; così, anche, accade - quando i genitori scelgono un partner, dicendo: "Questo uomo vi si addice."

Voi chiedete: "Qual è il mio problema", è necessario porsi questa domanda: se voglio sbarazzarsi del fatto che qualcuno, anche se il papà conosce sempre meglio di me quello che è giusto per me, ciò che è bene e ciò che è male per me ? Se non si desidera modificare, quindi direi che questo è davvero un problema. Se si sta scrivendo questa lettera come una domanda - che cosa devo fare? - Vorrei consigliare di trovare l'opportunità di lavorare con uno psicologo per capire ciò che è tuo, e ciò che è imposto, reindirizzata "dall'alto", ma quello che hai appena vivere senza critiche prendere per scontato e l'unico diritto ".

Larisa Harlanova - psicologo clinico, psicologo analitico, un membro dell'Associazione di Mosca di Psicologia Analitica (MAAP).