Dio non insegna a giocare a scacchi

Dio non insegna a giocare a scacchi

Lo stato di insoddisfazione cronica per molti, purtroppo, è la norma. Essi sono offesi dalla stretta, competere con gli amici, fastidioso loro capi. Il più filosoficamente badava presentare una denuncia al Creatore, la pace sia correttamente organizzato. Più orgoglioso - geloso di genio e segretamente credere che egli è un impostore. Esteriormente, di solito appare come una risposta alle circostanze. Le ragioni e la verità sarà sempre. Ma in costante disagio e l'ansia abitare solo persone di un determinato titolo. A volte diventano patetici.

Ricordo un episodio divertente. Sul compleanno del mio amico un ospite, la quantità di temperamento e l'ambizione che soffocato senso di auto-conservazione, si offrì di giocare a scacchi con Mikhail Tal. Hunter giocare una partita con GM è sempre lì. Il calcolo può essere stato che Tal non ha una volta sollevato il bicchiere per l'eroe del giorno. Circa due minuti più tardi gli ospiti riscaldata esclamò ad addormentarsi alla scheda di campione del mondo: "Mike, so che sei un genio, ma non si può umiliare lo stand! Perché mi hai dato due torri di fila "?" Senza offesa, cara, - ha detto Tal, - ma l'utente attraverso tre giri mat".

La morale di questa storia è semplice: non c'è bisogno di cercare di battere genio. Suona un altro gioco, anche se, come la vostra, si chiama scacchi. Sconfitta tolto, non ha alcuna relazione con la vergogna, né l'orgoglio, né il talento, né la mente. Sarebbe meglio non sedersi con GM per un par.

Ma il genio nella mia conversazione solo tanto un esempio. E 'ancora una sostanza è incommensurabilmente più elevato. Rimproverando l'ordine del mondo, noi siamo esattamente lo stesso errore e ci impegniamo: sediamo allo stesso livello con il Creatore. Dopo tutto, se una persona dice che qualcosa è fatto male, è implicito che lui sa come fare bene. In questo caso, si sta cercando di, usando il nostro esempio, insegnare il gioco degli scacchi di Dio.

Io, al contrario, a volte viene a mente il pensiero dei bambini: ha Dio abbia mai provato su se stesso tutto ciò? In caso contrario, dove ha imparato che è necessario in modo che sia necessario? Una volta mi sono reso conto che qualche condizione intermedia, naturalmente, i successi e le intuizioni stanno perdendo.

On non scheggiato e cospargere gelida Pietroburgo è caduto e si è rotto il braccio. Subito capito che tergicristalli - uno dei più importanti e umano nel mondo delle professioni. Artisti per vari motivi, il lavoro è così così, ma questa è la nostra preoccupazione. Custodi, Dio ha inventato.

Chirurghi anche lui inventato. Essi mi ha appena detto, che è molto simile a una frattura, ma ha bisogno di alcuni raggi-X.

Da Wilhelm Conrad Roentgen ho sperimentato la sensazione di un'offerta separata. Supponiamo che era anche non una famiglia uomo buono - cattivo familiarità con la sua biografia, l'umanità lo perdono in anticipo. Le sue scoperte in una breve un'enciclopedia dedicata venticinque articoli. Non è un cattivo epitaffio.

Quanto più vicino senza alcuna formazione spirituale erano vicini a me! esigenze capricciosi della vita quotidiana, come si è scoperto, così diverse che senza l'aiuto dei propri cari nella mia condizione di far fronte con loro era impossibile. L'amore cristiano è molto utile qui. Ho capito una cosa. Capisco anche che una persona deve avere due mani. Non hai bisogno di tre, non lo fanno. Ma anche un po '. Qui, in questo momento mi si avvicinò con una supposizione: è Dio prima provato di tutto me stesso? Ma poi, al fine di creare il mondo, ha prima dovuto perderla!

Il mio lavoro - per scrivere la parola. Prove a sostegno della necessità di questo lavoro non è troppo. Ma ero così organizzato, o meglio, perché ho tutto risolta.

La maggior parte di tutti i problemi domestici Ho sperimentato l'incapacità di sedersi alla macchina da scrivere. Nel cervello, come se le formiche si sono stabiliti - si trasferisce, graffi, ha chiesto di realizzare i loro allucinazioni. Ma la mano non si mosse. Destra. Un sogno ad occhi aperti sinistra con le chiavi è stato imbarazzante per il fumetto.

E improvvisamente (questo detective girare non ho potuto intuire) il cervello ha cessato di preoccuparsi. Si umiliò, il furfante! Non c'è modo, ha detto, non c'è modo. E mi addormentai. Forse ha solo saputo che si trattava di una tregua temporanea. Ma in quel momento ho scoperto che nel corpo, come in natura nel suo insieme, il tutto collegato con il tutto.

Ora ho almeno capire qualcosa. La vita è organizzato ragionevolmente, economico ed allo stesso tempo con generosità. Sarebbe bello se abbiamo imparato a capire che prima di iniziare a rompere le mani e avere attacchi di cuore. Ma a quanto pare, le altre esperienze che non sono date. È che la letteratura - inutile, in generale, l'esercizio - questo potrebbe in qualche modo contribuire.