Cosa fare quando sopraffatto con le emozioni

Cosa fare quando sopraffatto con le emozioni

Un nodo alla gola, un brivido sulla schiena, gli occhi pungere dalle lacrime si avvicinano ... Come dire al vostro capo che non si riesce? Francamente amata, che hai paura di perderlo? Alle esperienze di picco rendere tale riconoscimento difficile. Ma stranamente, sono necessarie le emozioni al fine di proteggere noi: vengono in soccorso quando ci troviamo di fronte al fatto che non si può sopportare. Di conseguenza, abbiamo reagito in uno dei tre modi: la fuga, attacco o rinunciare.

E 'chiaro che sulla cresta delle emozioni è del tutto impossibile fare un passo indietro e guardando la situazione dal di fuori, di parlare chiaramente e pensieroso. "Chi dice la verità, sta vivendo stress tremendo, - dice Svetlana esistenziale psicoterapeuta Krivtsov. - Di solito egli sa bene che egli è ora sente quanto il suo messaggio può battere l'altra dalla carreggiata. Molto spesso, la risposta è l'aggressività, ed è piuttosto una reazione naturale. Ma se la persona è rimasta calma, solo leggermente cambiato il volto ... Probabilmente non era pronto per quella verità, che ha espresso, non sa cosa fare con esso, e non può né afferrarla né usarlo ".

Pertanto, non importa quanto male e spaventoso, possiamo essere, non abbiamo il diritto di portare giù dall'altra i loro sentimenti. Noi pensiamo che si comportano naturalmente in proporzione alla situazione, ma altri sono perplessi, forse, spaventato e non si capisce niente di quello che stiamo cercando di dire. Ma sappiamo che le emozioni non possono essere ignorati: se non si presta sufficiente attenzione a loro, essi ci portano ancora più problemi. E 'quindi necessario cercare di capire i loro sentimenti, e poi per iniziare una conversazione. Beh, se prima di pronunciare le parole importanti, si può prendere una pausa e di comprendere il flusso di sensazioni che ti cattura. "Le emozioni ci darà importanti informazioni su noi stessi quando abbiamo qualcosa fa male, è importante per capire, come evidenziato da questo sentimento, - spiega Svetlana Krivtsov. - E 'necessario distinguere: il fatto che io ero così scioccato ora, a causa della mia precedente esperienza, le esperienze del passato, o tratta della situazione in sé "?

Le emozioni ci dicono molto su noi stessi: La mia paura o la rabbia causata da o associati a qualsiasi precedente esperienza?

Se è impossibile rimanere in silenzio, si può provare a parlare il meno possibile e solo nel merito. E 'meglio confinare "i-dichiarazioni" per trasmettere i loro sentimenti, senza incolpare gli altri. Descrivere la situazione da lui stesso ( "Quando stavo aspettando che torni dal lavoro ..."), il nome i loro sentimenti ( "... Ero triste e solitario") e dico la richiesta come una domanda ( 'Puoi chiamare la prossima volta?'). Se questa conversazione non è sufficiente, cercare di aspettare un paio d'ore a parlare in modo più coerente e con calma. "Si può cercare di iniziare non con il messaggio, con la domanda - suggerisce Svetlana Krivtsov. - Ad esempio: "Probabilmente si può indovinare il motivo per cui ti sto chiamando?" Può darsi che l'uomo stesso vi dirà tutto, "Certo, ho capito di cosa si tratta." Non possiamo scegliere le loro emozioni, ma siamo in grado di sentire quello che dicono di noi. Prendendo loro di soddisfare le esigenze a cui puntano, o anche guardando loro vantaggi inaspettati, possiamo gradualmente imparare a vivere con loro. E poi ci qualche modo costruire qualsiasi discorso serio.

Cosa fare quando sopraffatto con le emozioni

Paura

"Egli ci avverte del pericolo e aiuta ad agire come le circostanze lo richiedono, senza dover collegare con l'intelletto - una macchina molto lento movimento - dice terapeuta della famiglia Barbara Sidorova. "In ogni intervista quando si applica per un lavoro, mi prende il panico, - dice il 25-year-old Julia. - Invece di apertura parlare di se stessi, le loro intenzioni, comincio a balbettare, perdere e quasi cessare di capire, chiedermi qualsiasi cosa ". terapeuta della famiglia, spiega: "la paura costruttivo porta sempre all'azione. Noi ancora non sappiamo cosa dobbiamo fare - di fuggire o di attacco - ma il muscolo sarà necessario in ogni caso ". Non capire le cause della paura (è meglio farlo in seguito), cercare di trovare qualcosa che si calma adesso. Se si sta paralizzando sguardo di un'altra persona o l'intonazione con cui si pone delle domande, per favore guarda punto d'appoggio. Guardate i rami ondeggianti degli alberi al di fuori della finestra, tenere lo sguardo sul modello della superficie della parete o da tavolo ... pause tra una frase, di trovare le parole che sono più in linea con l'atmosfera, i tuoi sentimenti, e l'argomento di conversazione. Quando le passioni si placano, analizzare ciò che è successo a te. "Di solito abbiamo intuitivamente trovare il modo di affrontare la paura, - dice Barbara Sidorova. - La paura può essere indagato, per esempio, di tirare fuori dal tramonto alla luce brillante che fa paura. Altri mezzi - a sconto la paura, trovano la scala giusta per lui ". E 'importante cercare qualcosa che rafforza la nostra fiducia che la prossima volta meno paura.

Anger

Quando la fuga non è possibile, ci sentiamo la rabbia e gli stessi attaccanti su coloro che ci minacciano. "La rabbia suggerisce che abbiamo paura della verità, che deve riferire - dice Svetlana Krivtsov. - O forse simpatizzare con quello che qualcuno avrebbe dovuto dire che non si vuole. Arrabbiato, allo stesso tempo può essere su qualcun altro (per esempio, il boss che ti ha dato l'autorità), per sé, per la situazione, e la rabbia per portare avanti la persona a cui è destinato il messaggio. Un modello tipico: "Beh, perché sei come la vostra una diagnosi e al tipo di analisi" Come regola generale, le persone sono più offeso di quello che è stato detto, ma il modo in cui è stato detto ".

Naturalmente, il calore del momento è difficile trattenere. E se un uomo, anche per un attimo a pensare a come e quello che cerca di fare, lui non è caduto attraverso di lui. Il problema è che cosa pensare su di esso si ottiene col senno di poi, è troppo tardi per cambiare qualcosa. Eppure, quando la rabbia, la rabbia, l'aggressività ritirata, vale la pena di analizzare cosa può essere fatto circa. "E 'importante scoprire a chi esattamente siamo arrabbiati - al capo della leadership del paese, la situazione di crisi globale ... - suggerisce Svetlana Krivtsov. - Guardate la situazione un po 'più ampia, un passo indietro. Se le condizioni esterne per trovare una spiegazione non funziona, allora si deve prendere una possibilità e vedere di persona. E ha scoperto che il caso può avere solo noi stessi. E solo noi possiamo trovare un modo per diventare più forti ".

Sadness

Nella ricerca LORO SIGNIFICATO raffiche implicitamente, impariamo LORO e convivono almeno in parte per la loro gestione.

Come si può essere né di fuga né lotta, stiamo cercando di nascondere il fatto che ci minaccia. "E questa è una delle reazioni più profonde: le gambe non vanno, non osano - dice Svetlana Krivtsov. - Tale un grande "non può" è più profondo di esistenza: "non posso essere". Nella migliore delle ipotesi un uomo può piangere per la frustrazione. E poi le lacrime che ostacolano dicono sarà utile: sbarazzarsi di stress e aiutano a sentirsi ancora una volta, di sentire se stesso, di entrare in contatto con loro, il loro essere. "Molto spesso in queste situazioni è l'uomo più forte per cui è stato progettato è vero - ha detto il terapeuta. - E poi inizia a calmarsi e prendersi cura di chi ha detto questa verità ".

Prova a trovare supporto nel proprio corpo: raddrizzare le spalle, raddrizzare la schiena, il collo di rilascio. Trova un fulcro per la vista: la spalla, il fronte del tuo interlocutore - che qualsiasi cosa ma i suoi occhi, che può spaventare di più. Dite quello che si sente ( "I-dichiarazione") - sarà anche contribuire a superare la crisi emotiva. Una volta che la situazione è risolta, prendersi cura di se stessi, trovare attività che nutrono, ricostituire le riserve di energia e portare piacere. "Se ci rendiamo conto che niente che possiamo fare - è necessario lasciarsi andare di una situazione e vedere come si evolverà - suggerisce Svetlana Krivtsov. - Non gettare te sul arbitrio e muovere un passo indietro e guardare: in ogni situazione non è solo limitato, ma anche le opportunità ". Tra cui la possibilità di parlare apertamente, con fermezza, dal cuore.