Quello che posso dire!

Ci sono momenti in cui a parlare è inutile: noi ancora non si sente. Parliamo dei 6 tipi di "interlocutori tossici", in modo da non continuare a perdere tempo.

Quello che posso dire! Quello che posso dire!

Dovrei parlare se non vogliamo sentire? Bernard Ferrari (Bernard Ferrari), un consulente aziendale e autore del bestseller "Ascolto" * descrive sei categorie di interlocutori "tossici".

1. Testardo. Ascolta solo vedere se le opinioni degli altri coincidono con quello che considera la verità.

2. Grumpy. Sono sicuro che i pensieri degli altri - solo una sciocchezza.

3. suggeritore. Si comporta come se il dialogo è già scritto, e cerca di prendere l'iniziativa di portare la conversazione nella direzione giusta per lui. 4. doldonit. Ripetendo all'infinito la stessa cosa, per portare la discussione al punto di assurdità, e poi rotolare sotto il pretesto.

5. Knowall. Pronti a partire per offrire soluzione al problema, di solito anche prima di partire la sua essenza.

6. Pretender. Esso raffigura l'attenzione, quando in realtà non è interessato a quello che vuole dire. Molto probabilmente, la decisione che ha già preso e ascolta solo la specie.

* B. Ferrari "Ascolto" (Mann, Ivanov e Ferber 2013).