La vita senza paura?

"Non è spaventoso?" - pensiamo che nel prossimo video ekstremal eseguire acrobazie rischiose. Ma una cosa - per essere in grado di controllare la tua paura, e un'altra - non provare affatto. È possibile la vita senza paura e che cosa assomiglia?

La vita senza paura?

"Wow!" - esclama 44-year-old Natalia, sensazione curiosamente ... un enorme tarantola. Lei non conosce la paura. descrive allegramente come l'inverno è diventato quasi una vittima di una rapina, ma un criminale, colpito dalla sua compostezza, ha scelto di lasciare la strana donna sola. Natalya rara malattia genetica - una malattia Urbach - Vite. Essa colpisce il cervello amigdala corpo umano - la trama, che svolge un ruolo chiave nella nascita di emozioni, e prima di tutto - la paura. malattia Natalia in sé non sembra preoccuparsi, vive una vita piena ... Questo è solo non è in grado di valutare il pericolo della sua perdita, e di conseguenza, non può evitarlo.

Ha tre bambini che non possono abituarsi a come comportarsi nei momenti della loro madre. "Un giorno nella foresta di fronte a noi strisciato serpente - dice il figlio di 12 anni. - Abbiamo pianto, e mia madre in silenzio le prese la mano e lo gettò via ". Natalia ha privato non solo la paura, ma anche la capacità di riconoscere negli altri. Viso, storta con l'orrore, la rende un perplesso: l'idea stessa della paura non è disponibile per la sua comprensione.

Nel frattempo, la paura - una delle emozioni più importanti. Esso ci permette di valutare il grado di pericolo, e istintivamente evitare quello che potrebbe causare danni. "Coraggio completa è priva di significato in termini di evoluzione. Un uomo che non teme nulla, è improbabile che vivere a lungo, "- dice il genetista Gleb Shumyatski (Gleb Shumyatsky), capo del gruppo di ricercatori che ha scoperto il gene per paura *. A causa della paura di sentire il nostro corpo riconosce che qualcosa non va nel mondo esterno. coraggio Patologica viola questo meccanismo di "segnalazione", e la persona perde il contatto con i propri sentimenti. Ma a volte anche le persone più ordinarie si comportano sorprendentemente senza paura. In situazioni di pericolo di vita (o loro parenti), anche persona molto timida può mostrare il coraggio senza precedenti. L'antropologo Joseph Jordania (Joseph Jordania) ritiene che in questi momenti, si cade in uno stato speciale, che lui chiama "trance marziale" **. Questa capacità è apparso a causa di selezione naturale: in uno stato di trance, i nostri antenati potrebbe spaventare un predatore, che altrimenti non poteva superare. Sembravano dimenticare la sicurezza personale e si concentrano negli interessi del gruppo.

Il pensiero di vita senza paura, non importa quanto allettante possa sembrare, ci allontana dalla realtà. Intuendo il pericolo, siamo consapevoli della nostra vulnerabilità, e quindi - in grado di proteggerci.

* Neuron 2002, vol. 34, № 2.

** J. Jordania "Perché la gente canta?" (Logos, 2011).