Circa il rapporto segreto di persone e cose

Il vecchio maglione, guanti, borsa di scuola - alcune cose che provano sentimenti molto speciali. Forse è per questo che non gettare sorge mano.

Circa il rapporto segreto di persone e cose

I miei guanti a maglia, hanno acquistato dodici anni fa a New York è rimasta la sede dei seggi arancione brillante in una stazione della metropolitana di Parigi. Proditoriamente dimenticato alla fine di una dura giornata di febbraio, quando la testa non si rendeva conto nulla. Miserabile, infatti, una scusa ...

Mi sono sempre sentito voci profondamente orfani. Questa è la mia proprietà mi sembrava molto strano, così ho particolarmente a questo proposito non si è diffuso, non si sa mai cosa pensa la gente! Nel corso del tempo, la lettura del libro, ho imparato che non è l'unico. Qui Platone Voshchev di "Pit" - fa il giro del mondo, raccogliendo tutti i tipi di foglie secche, pietre e roba e salva la sua attenzione da oscurità. E allo stesso tempo e lo stesso - dall'esistenza malinconia ... che Innocenzo Ann - ricambio sbiadito violette, dimenticato nel libro, la nebbia sul vetro, salice, che ha rotto la pazza Ofelia ... Questo superbo poema di Alexander Kushner quasi pronto a piangere antico zuccheriera che emerge dai loro padroni ...

Come lasciare questa cosa quando ci siamo incontrati di recente e hanno scelto l'un l'altro?

La nostra relazione segreta con le cose, si scopre bene. E la tristezza della perdita di cose può essere vissuta acutamente come esseri umani. Sono qui, per esempio, da tempo non poteva fare a meno di pensare ai suoi guanti dimenticati. Tutti immaginato, in quanto è stupido, mi hanno chiamato senza parole quando mi sono alzato e sono uscito dalla metropolitana. Tutti gli stessi dodici anni abbiamo analogia. Non so come sia stato a Mosca, dopo New York, forse male, ma perché sono abituati a me, e io a loro. E io non li ricordo in una sera di febbraio. Può, infatti, sono ora a Parigi, dopo Mosca, e anche meglio, ma per qualche ragione sembra che niente è meglio. Perché lo faccio senza di loro - che è male. Vado e merznu e nuovo non compro. Per dimostrare la fedeltà ... In una logica strana: mi sembra che si sentono male senza di me, perché mi sento male senza di loro. Aberrazione amante coscienza / amante / proprietario. Incapacità e mancanza di volontà di comprendere l'altro. Forse, in realtà, questo è solo un altro e lo aspettò qualche parte dimenticato, su alcuni luminoso sedia arancione finalmente lasciato solo. Come capire questo, seduta rinchiuso in se stesso e guardando la vita attraverso l'incavo della sua comprensione? Ora qui vado a farmi in occasione di camicie per se stessi improvvisamente cambiato proprietari. Che cosa pensano questo attraverso? Ho un amico come una matita, con un sottile di matita retrattile, che ho per molti anni molto valore, e che freneticamente il check-in tasca lì. E dirà che si tratta di mio atteggiamento verso di essa? Nel retro del guardaroba mantenere il verde con un giubbotto marrone, che ho comprato, per esempio, in sei anni. Mi ricordo di quando e dove e cosa prossimi gilet sono stati altri - ma no, ho scelto questo. Come può buttare, se ci fossimo incontrati tanto tempo fa, e se le ho detto ha detto: "Tu sei mio"? Quasi ha dato la sua parola d'onore. E languono nell'armadio, dove avrebbe potuto soffocato ed è morto da lei il mio amore e la fedeltà ...