"Evolve, realizzando una perdita"

Andrew Rossokhin leggere un libro di "Black Sun: Depressione e Melancholia" di Julia Kristeva per noi

Yu Kristeva "Black Sun: Depressione e melanconia," Cogito-Center, 276 p.

Julia Kristeva (Julia Kristeva, nata nel 1941.) - uno psicoanalista francese di primo piano e filosofo. Insegna presso le università leader in Europa e negli Stati Uniti. Tradotto in russo del suo libro: "Le forze del terrore. Saggio su disgusto "(Aletheia, 2003)," Opere scelte. La distruzione della poetica "(ROSSPEN, 2004) e il romanzo storico" Morte a Bisanzio "(ACT, 2008).

"Julia Kristeva - studioso e intellettuale, uno dei più noti e rispettati nell'ambiente scientifico e culturale internazionale degli individui. Studentessa-strutturalista filosofo Roland Barthes, è cygrala un ruolo di primo piano nella creazione di linguaggio post-strutturalismo. Il suo nome e il lavoro sono ben noti ai filosofi e linguisti russi. Ma, paradossalmente, non hanno familiarità con loro psicologi e psicoanalisti. Nonostante il fatto che essa è l'approccio psicoanalitico per comprendere problemi di personalità, la lingua, la letteratura, filosofia, antropologia - la principale nel lavoro di Kristeva. Difficile credere che l'autore di oltre 40 libri sulla psicoanalisi, filosofia, semiotica, così come diversi romanzi è uno psicoanalista, tutti i giorni, di cui 1.979 sono pieni di pazienti. Il "Black Sun" Kristeva parla di malinconia. A proposito di quel dolore senza fondo, che non sono in grado di esprimere il dolore, che a volte ci assorbe completamente, causando perde il gusto per qualsiasi discorso, ogni azione, il gusto per la vita stessa. "Dov'è il sorgere del sole nero di malinconia e depressione?" - chiede Kristeva. Mental infortunio - l'amore o il fallimento professionale, il dolore, quello che è successo ai propri cari - tutto questo è spesso un trigger per la disperazione interna che nelle profondità del neperezhitoy alimentato psiche e la perdita non realizzata di un oggetto amato, come spesso si serve la madre onnipotente della nostra infanzia . Melancholia - è la forma più grave di depressione, è un'esperienza che è paragonabile alle profondità dell'inferno. Ma solo con la conoscenza della perdita, l'apertura di ciascuno di noi la vera presenza della morte nella nostra vita, siamo nati e sviluppiamo come persona.

appena scoperta della vera presenza della morte, siamo in grado di far crescere il personale.

Questo libro permette di entrare in contatto non solo con il lavoro multiforme di Julia Kristeva, ma anche con se stesso. Attraverso il destino dei personaggi di fantasia, dipinti d'arte, miti arcaici prendono vita mentre leggete questo libro, attraverso un paziente affetto da mondi interni di comunicare, entrare in empatia, riflettere e parlare con l'autore - un analista sapiente e sottile, donna e un uomo libero pensiero amorevole ".