Essi (troppo) riguardano il successo dei bambini!

Essi (troppo) riguardano il successo dei bambini!

L'idea di base di

  • preoccuparsi il futuro del bambino, i genitori vogliono essere sicuri che "si romperà" - e si basano sui suoi studi.
  • I suoi successi e insuccessi che (a torto) percepiscono come loro, volendo inconsciamente, che ha fatto per tutte le cose che potevano non nella vita.
  • Il bambino sta vivendo una vita adulta - sovraccarico, scoraggiato, stanco. Inconsciamente resistere pressione dei genitori, può diventare un povero studente.
Essi (troppo) riguardano il successo dei bambini!

FOTO EDOUARD CAUPEIL PER Psychologies FRANCIA

Il selezionatore routine quotidiana Julia per abbinare la giornata di lavoro di un ministro. Dopo affretta ragazza della scuola a casa in tempo per fare le lezioni prima di venire Insegnante Inglese (Lunedi e Giovedi) o sarà necessario eseguire su un cerchio su storie (mercoledì e sabato). I suoi genitori (che è - un chirurgo, lei - il revisore) vengono restituiti in ritardo, ma cercare di trovare il tempo per vedere le lezioni e nei fine settimana di lavoro sul tema per la prossima settimana. Julia si rende conto che mamma e papà stanno osservando attentamente gli studi per il suo futuro, ma a volte si vorrebbe trascorrere una giornata "solo così": per giocare con il gatto, andare sui pattini o chiamare per visitare una fidanzata. Ma è raro che anche durante le vacanze Julia risolve i problemi e esercizi di scrittura "a questa lezione."

i risultati di culto

Pressione ansie dei genitori e le aspettative di molti bambini cominciano a sentire ben prima che la campanella della scuola li avrebbe chiamati in prima elementare. "L'asilo non è più un programma unitario di preparazione per il sistema di istruzione scolastica, pre-scuola è quasi perduta, - dice lo psicologo della scuola Natalya Evsikova. - Questo divario è riempito con numerosi scolastico precoce sviluppo estetico e classi preparatorie prestigiose scuole ". Da apprendimento precoce, basata sullo sviluppo globale del bambino, i genitori involontariamente in attesa e dei primi successi. "Ma come risultato delle loro persistenti (gonfiato) aspettative nei bambini l'esclusività sensazione-Own-governativa, una dipendenza sul successo, paura del fallimento, errore - avverte psicoterapeuta Albina Loktionova. - E perché nella società di oggi sono valutati prima di tutto per ottenere, molti genitori di scolari continuano ad applicare la stessa logica ". Nel contesto di continui (e finora a causa di imprevedibili) cambiamenti nel sistema scolastico, che sempre più si basano su lezioni extra - nei circoli, con tutor, corsi. "La crisi, instabilità economica nutrire solo la loro ansia, - dice Natalya Evsikova. - Entrambi i genitori sono ancora (al massimo) è investito a scuola e attività extra-curriculari di vero, i loro figli "" - ammette George, padre di due figli, sette e dieci anni. - Capisco che premono sui ragazzi, ma è per il loro bene. Certo, mi dispiace per il fine settimana sulla scia del loro sette e mezzo per andare al tennis. Ma tutto questo pagherà. Essi devono capire che senza la perseveranza nella vita ti porterà da nessuna parte. "

Essi (troppo) riguardano il successo dei bambini!

FOTO EDOUARD CAUPEIL PER Psychologies FRANCIA

Il mito del figlio perfetto

La ricerca del successo sociale e stimolato l'atteggiamento di molti genitori moderni al loro bambino come una sorta di continuazione della ideali per sé. "Durante la gravidanza la madre e il padre sogno, fare piani per il futuro della vita sul bambino, naturalmente, volendo che sia la più bella e la più intelligente, - dice Albina Loktionova. - Tali fantasie hanno anche un significato positivo, aiutando i genitori a "accendere" il bambino atteso nella loro vita, per creare uno spazio psicologico in famiglia per lui. Ma poi arriva il momento della cura reale del bambino con i suoi veri tratti e tratti del carattere ". "Se i genitori quasi non vedono e non riflettono i veri desideri e interessi del bambino, il figlio o la figlia va a una missione impossibile" perfetto ", - dice lo psicologo Anna parrocchiani - che dovrebbe risolvere il problema, eseguire e implementare tutti quello che hanno sognato o che avevano fallito. Sia gli adulti percepiscono i successi e gli insuccessi dei bambini sia la propria (anche se non è così!) E passando attraverso di loro particolarmente dolorosa ". Tra il 46-year-old Elena, un insegnante di scuola superiore, e suo figlio di 15 anni, sono battaglie continue: Fame, un bambino affascinato dalle auto da corsa, odia il suo liceo e non vuole per prepararsi per l'ammissione alla legge. "Ho spiegato a lui mille volte, in modo che egli avrà più possibilità di andare avanti nella vita! - oltraggiato Helen. - E lui salta le lezioni. Quando mi è stato convocato alla scuola, voglio solo morire di impotenza e vergogna! "Le relazioni familiari sono complicate dal fatto che il marito di Elena quasi non partecipa l'educazione del bambino. E perché è ancora più di quanto mi piacerebbe vedere il figlio di un forte, indipendente, perfetto.

Required "inattività"

"Come si può entrare in contatto con il loro mondo interiore, se tutta la vita passa SECONDO desideri degli altri?"

Un tale alto tasso di successo non significa rimanere senza conseguenze. La vita su richiesta dei genitori elimina praticamente qualsiasi manifestazione di desideri del bambino. Come entrare in contatto con il loro mondo interiore, quando tutta l'energia va alla richiesta di servizio degli altri? I bambini che vivono sotto una tale pressione, semplicemente non c'è tempo per pensare a chi essi stessi che amano e che cosa volevano fare. Fornire uno spazio di libertà bambino - significa dargli la possibilità di stabilire un contatto con i loro desideri. "I bambini hanno bisogno di una classe, che si limita a dare piacere, non sono obbligatorie, non richiedono" l'attuazione corretta", - dice Anna parrocchiani. - I cosiddetti momenti di ozio che entrano in contatto con le proprie emozioni e che li opprime ". Ma troppo tempo può uccidere questo pezzo di loro, hanno bisogno di costruire la propria identità.

Cosa succede quando il bambino non è più in grado di sopportare la pressione degli adulti? Lasciò cadere le mani, cominciò a sentirsi inutile, un fallimento in tutto, inconsapevolmente giunto alla conclusione che "così male", non lo fanno per questo amore. O, al contrario, se le cose vanno bene a scuola, può diventare uno studente eccellente ... e persona interiormente molto depresso. Come il decennio di Anton, che controllano ogni sera più volte il portafoglio e legge lezioni per assicurarsi che non ha dimenticato. Qualsiasi marchio, tranne cinque, lo sconvolge a una crisi di nervi, di lacrime amare. In realtà, a causa loro, Anton ei suoi onori madre, e ha cercato aiuto da uno psicologo.

Cosa fare con i brutti voti?

Se i genitori notano che il loro bambino sta avendo difficoltà di apprendimento, la scuola lo psicologo Natalya Evsikova offre tre possibili vie d'uscita della situazione.

  • Prima di tutto, è necessario costruire relazioni con la scuola, a collaborare con l'insegnante - a condizione di avere una visione comune in apprendimento. Altrimenti è meglio cercare un'altra scuola. La frase "E 'tutto a causa di cattivi maestri" in grado di ridurre la nostra ansia, ma non aiuta il bambino.
  • Non troppo risalto su voti scolastici. E 'inutile e addirittura dannoso per il bambino. La scuola non dovrebbe essere il suo unico centro abitato. Provate il contrario, indebolire la presa di dargli la libertà di scegliere la loro professione, in cui può esprimersi (canto, la modellazione, giochi e così via. D.), senza preoccuparsi delle realizzazioni e la possibilità di fallimento. Questo aiuterà a ritrovare la fiducia in se stessi, che gli mancava.
  • E 'importante ricordare che la cosa principale - che il bambino era bene a scuola, umanamente confortevole, interessante, cassetta di sicurezza, anche se la sua prestazione non è all'altezza desiderata.

I genitori ... o ai genitori dell'alunno?

Con così tante madri e padri diventano "studente genitore" l'inizio dell'anno scolastico, involontariamente on-chinaya vedere il loro figlio unico studente. E 'in questa percezione tronco della sua personalità ha ospitato molti "moda" genitore. "Io stesso sono stato tondo studente eccellente, e anche andato a scuola a sei anni incompleti perché era una buona lettura e contare fino a quattro - dice 35-year-old Valentina, genetista. - Lo stesso e ho cercato strenuamente dalla figlia Ali. Continuavo a pensare a suoi marchi e nemmeno ancora capito che prima di dire "Ciao!" Dalla porta si precipitò in discussione la sua circa le lezioni. Non ho notato che la figlia soffre di pressione costante. Di conseguenza, come ha spiegato lo psicologo Ali un grosso problema, ha imparato a leggere solo la seconda classe. Oggi, a poco a poco ho cominciato a capire che la sua vita non poteva, e non dovrebbe essere "cancellate" con il mio e che il mondo non crollerà se sarà una pupilla di media ".

"Ho vissuto in qualche luogo lontano dalle loro vite,"

Casa 25-year-old Leonid si è laureato alla Facoltà di laurea in Economia. Tuttavia, è raramente pensiamo a questo proposito, e spesso cambiare il posto di lavoro. Con un unico scopo: fare soldi su loro hobby - viaggi per il mondo.

"Se dovessi raccontarvi la mia infanzia, io probabilmente avrei nulla ma le lezioni e non ricordare. Tutto un certo controllo, cerchio matematica padre Olimpiadi ... estate con una cintura e ha guidato un libro di testo sul programma per l'anno a venire, la madre alla vigilia degli esami valeriana ingerito. La vita per lei era solo a mio avviso - così, almeno, l'ho sentito. Francamente, non so come sono sopravvissuto tutto. Bye, discoteche? Non avevo nemmeno pensato che non c'era tempo, non c'è tempo per questo! E non è stato facile presso l'istituto. Dopo aver difeso il diploma, mi sono reso conto: tutto è ormai rotto. Allora sono andato a riposare sul monte Elbrus, i ragazzi incontrati scalatori. Non crederete la prima volta ho capito che questa è la vita reale! I genitori hanno aspettato per quello che sto andando a scuola di ... e non sono andato. Siamo poi andati anche alla Altai, arrampicata Ararat, eravamo sul monte Everest. Non so cosa farò dopo. Ho la sensazione che ho bisogno di recuperare in qualche modo in su. Sono solo molto tempo non si sentiva vivo. "