Come talismani ci aiutano

Come talismani ci aiutano

Foto da Gleb Cordoba

Ogni mattina è iniziato con il collezionista che ha salutato in piedi sulla sua scrivania Statuetta cinese - una statuetta di porcellana del dio di appagamento. "Non ha mai partito da rituale, e le statue, è stato un grande onore, perché tutto il resto è stato rimosso dall'ufficio!" - ricorda la governante ... Sigmund Freud. Curioso comportamento per un uomo di esporre la superstizione, che ha descritto il fenomeno del pensiero magico e non nutre rispetto per la religione! Tuttavia, tra le cosiddette persone di pensiero razionali non è l'unico che avesse qualche feticcio, ninnoli "magici" o rituale personale di ricucire i rapporti con la fortuna. Così, Winston Churchill solo per questo scopo accarezzare i gatti neri, e Sergei Korolev mai nominato lancio navicella il Lunedi.

Siamo in questo senso non molto diverso da celebrità del passato. Secondo un recente sondaggio, solo il 7% dei lettori non riconoscono Psychologies superstizioni *. Gli altri in determinate circostanze, sono ancora sperano in aiuto talismani persone segni o certi rituali.

Elena, 28 anni, direttore di "Topo in peluche porta fortuna"

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

Un paio di anni fa, i colleghi mi hanno dato un topolino farcito, dicendo che porta la felicità. I miracoli non credo, ma il mouse mi sembravano un, ha posto abbastanza immediatamente onorato sul televisore del salotto è stato messo da parte. Ridere ridere, ma da allora, con me, come in una favola, ha cominciato ad accadere evento straordinario: la crescita è andato alla cava, di organizzare la vita privata, molti sogni si sono avverati. Sembrava che questo giocattolo e in realtà porta la felicità. Una volta ho afferrato il braccio con un "passeggiata" in un'altra città e accidentalmente dimenticato lì, e dopo il ritorno a casa, cominciai a notare che la mia vita felice è scoppiando: a casa e al lavoro c'era il mare di gravi problemi da risolvere non sono E 'riuscito. Ma quando un anno dopo il mouse, infine, è tornato da me, ancora una volta per tirare avanti anche se di per sé. Mi rendo conto che tutto ciò che è accaduto -. Una catena di coincidenze, ma ancora un piccolo topo di peluche allora ho considerato fortunato e non altrove lasciare "

"e l'età adulta troviamo anche l'accessibilità" oggetto transizionale "con cui la comodità se stessi."

vivere per sempre

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

La cosiddetta superstizione - una delle cose più duraturi del mondo: gli oggetti presumibilmente portare buona fortuna o la sfortuna, e rituali per garantire uno sviluppo favorevole, l'umanità sta usando da tempo immemorabile. Molti di loro riuscirono a sopravvivere più di un cambio di secoli e le culture, nonostante l'antagonismo dei ministri del culto. Nell'Europa medievale, l'uso del piede fortuna del coniglio o quattro foglia di trifoglio Chiesa cattolica equiparato alla stregoneria; Petrino Russia in aderenza alla credenza popolare potrebbe portare a rispettare la penitenza chiesa pubblica, e, talvolta, la pena di morte. Nel XVIII secolo nella lotta contro la superstizione sono arrivati ​​i filosofi illuministi - Voltaire, Diderot, Montesquieu, Helvétius, e altri proclamarono che questi pregiudizi sono assurde, come contraria alla ragione, e allo stesso tempo che tutte le religioni in ultima analisi, anche non è altro che la superstizione . Una scienza dell'impostazione XX secolo, tutto in contrasto con le leggi della razionalità (tra cui i fantasmi, l'aldilà, la telepatia e così via. D.) non ha diritto di esistere, è diventato un assioma. Oggi, sotto il comportamento superstiziosi, di solito significa la convinzione che certe azioni o oggetti magicamente possono provocare conseguenze favorevoli o sfavorevoli per noi ... e non sembrano disposti a rinunciare a questa convinzione.

Elena, 24 anni, assistente dipartimento della pubblicità "l'anello della mamma mantiene l'energia d'amore"

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

Papà ha dato mamma sul ring subito dopo il matrimonio. E 'molto modesto, poco costoso, ma per me - una delle cose più preziose. Quando avevo quindici anni, mio ​​padre è stato tragicamente ucciso, e sua madre, che era difficile vedere gli oggetti ad esso associati, mi ha dato un anello. Forse a causa del fatto che esso si concentra l'energia d'amore dei miei genitori, mi porta solo buona fortuna. Infine, credere nel potere del talismano mi ha fatto un evento: durante il viaggio verso lo sposo, ho lasciato l'anello nel vecchio appartamento, e tra di noi una volta che il conflitto è iniziato, che ha portato alla rottura. Dopo un po 'ho iniziato a ri-indossare l'anello della madre, e ben presto siamo stati con l'ex fidanzato incontrato per caso, e poi sono sposata. Non so, questa è una coincidenza o no, ma mio marito e non ho mai avuto di nuovo una lotta in otto anni. Un anello al dito mi protegge dal male ".

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

nascita rito

campione olimpico Tatiana Navka ammette che mette sempre sui pattini a partire con il piede sinistro; il suo collega Evgeny Plushenko durante la gara evita rasatura; tennista famoso Elena Dementieva sta cercando di non calpestare la marcatura sul campo line ... "Superstizioni tenace perché pericoli tenaci che sono parte integrante della nostra vita - dice junghiana psicoterapeuta Julia Kazakevich. - Siamo spinti dal desiderio di proteggersi da loro - con tutti i mezzi disponibili. Inoltre, per ogni gesto del genere di solito vale la pena una storia che una volta che è successo a l'uomo e ha fatto una forte impressione su di lui ". "A volte è sufficiente sottoporre Una giornata è stata associata con contento della situazione, e sta già diventando un talismano per il suo proprietario ottenere un significato speciale," - aggiunge uno psicoterapeuta junghiano Leo Khegai.

Ciò che è importante è la superstizione nella struttura della psiche umana? Come spiega l'analista Myunsterberger Werner (Werner Muensterberger), il nostro attaccamento speciale a certi oggetti ha origine nella prima infanzia. Neonato non fa alcuna distinzione tra se stesso e la madre, vive in uno stato di fusione con esso. Ma un giorno, scopre che la madre può e lasciare, scompaiono. Superare l'ansia, si allunga, afferrare un oggetto e lo tiene vicino a lei. psicoanalista britannico Donald Winnicott (Donald Winnicott) chiamato questo oggetto "oggetto transizionale": non è parte del corpo del bambino, ma non ancora ricevuto da essa come appartenente alla realtà esterna **. Un tale oggetto può essere un peluche, la zona del pannolino o l'altra cosa, che è simbolicamente il figlio della sua continuazione nel mondo esterno, che gli permette di alleviare la paura di essere soli e di concentrarsi su se stessi. "Quindi, in età adulta, troviamo disponibile" oggetti transizionali "con le quali si assicurano," - spiega l'analista junghiano Madina Slutskaya.

Andrea, 20 anni, Editor "Mano di Buddha dissipa le mie paure"

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

La mia mascotte assomiglia palmo simboleggia il gesto della mano del Buddha, che, secondo la leggenda, è la protezione, la pace, la benevolenza, spargendo paura. Questa cara cosa a me è la sua storia insolita. Quando mio nonno era al fronte, lei gli si avvicinò e gli disse: zingara strana frase: "In tre giorni sarai ucciso a meno che le dita razomknesh" E esattamente tre giorni successivi guscio esploso, nonno concussione e coperto di terra; quasi un giorno giacque, senza alcuna speranza di soccorso. Ma per fortuna, mio ​​nonno scavato, e ciò che è corpo stupefacente non aveva un graffio. Spazzolare il cappotto, ha trovato in tasca un pezzo di metallo - se una scheggia, o qualcos'altro. Guardando più da vicino, vide che l'oggetto ha la forma di una palma con le dita aperte. E dopo un po 'mio nonno è stato sorpreso per rendersi conto che non si sentono un desiderio di vendetta, perché non mi sento odio verso coloro che sono chiamati nemici. Nonostante questo, ha combattuto con coraggio ed è venuto a Berlino. Ora mascotte nonni mi hanno commosso. Questo cimelio I Banca e dei momenti cruciali della vita di portare con me per la buona fortuna. "

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

Un'altra spiegazione dà la teoria junghiana dell'inconscio collettivo, in base al quale ciascuno di noi dalla nascita porta una memoria condivisa del genere umano, in cui tutti i simboli universali, i temi sono memorizzati Carl Gustav Jung chiamava "archetipi". Drago, eroe, principessa o vecchio - tutte queste immagini a noi cariche di energia emotiva, che pop-up nei nostri sogni, quando un argomento simile comporta qualche problema o la situazione ... che ci permette poi a decifrare e più successo a risolvere da soli. Secondo Madina Slutskaya, "qualsiasi mascotte dotato di determinati contenuti archetipici che aiuta la nostra psiche acquisire familiarità con ciò che sta accadendo, per ridurre il livello di ansia in una varietà di situazioni."

un buon segno ... e non molto

"I cosiddetti oggetti transizionali aiutare il bambino ad alleviare la paura della solitudine e concentrarsi su se stessi."

"Per capire quale funzione viene svolto dai nostri superstizioni, è anche necessario metterli in un contesto di tempo, - dice l'analista Andre Bonaly (Andre Bonaly). - Ognuno di noi è costantemente costruisce il suo futuro in relazione al passato ei propri desideri profondi. Tra di noi ci sono quelli che sono in grado di disporre del proprio tempo e preferisce gestire il suo futuro. Queste persone di solito non hanno bisogno di essere oggetti "magici" o rituali rassicuranti, perché hanno l'abitudine di utilizzare tutte le possibilità per realizzare i loro desideri e credono solo in una cosa - in se stessi! E ci sono quelli che "soffre": persone come se in attesa di fare tutte le circostanze deciso per loro. Sono, quindi, tenderanno ad avere una mascotte o ricorrere a comportamenti superstiziosi volto a garantire che le circostanze erano in conformità con i loro desideri. " Naturalmente, la realtà del nostro comportamento non è sempre in forma appunto descritto nel perimetro di "passivo" non può non credere in nulla e "prendere" può anche avere un po 'fetish. "In ogni caso, avere la vostra mascotte tesoro o di un rituale di per sé non è male, tutto il contrario - aggiunge l'analista. - ci aiuta a focalizzare la nostra forza interiore e superato difficoltà per rendere le nostre azioni più efficaci ".

Alex, 26 anni, il capo redattore di MAXIM Detox "dollar imprevisto mi tiene sulle virate strette"

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

A quattordici anni, da soli, senza genitori, sono andato in America. Sentendo che le macchine locali con i dolci, invece di buon grado accetta monete dollaro dvadtsatirublevye nostro (per allora già obsoleto), ho subito iniziato a utilizzare con successo questa scoperta gioiosa. La mia Dolce Vita è durato per tutto il tempo una delle macchine in modo imprevisto in fase di stallo. Ho ottenuto nervoso e ho iniziato a spingere freneticamente tutti i pulsanti; gemito della macchina, ringhio e alla fine mi ha dato un dollaro. Qui è la mia gioia non conosceva limiti. Questo non ho speso un dollaro, ma tenuti come un talismano, pensando che lui è sicuro di portarmi fortuna. E così avvenne. Anche se la mia vita più volte drammaticamente cambiato radicalmente, questa moneta mi ha sostenuto tutte le curve strette. E oggi, il mio talismano mi dà la convinzione che, qualunque sia follie che ho fatto, tutto andrà bene. Non è questo confermato dal fatto che la decisione stupida del ragazzo di imbrogliare le macchine alla fine si è conclusa questo dono magico?! "

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

E 'importante aggiungere, tuttavia, che la credenza eccessivo oggetti magici può diventare pericoloso. "Se una persona perde la fiducia in se stessi, è completamente passivo, egli può sviluppare disturbo ossessivo-compulsivo - sottolinea Madina Slutskaya. - Allo stesso disturbo di personalità, avrà un costante desiderio di soddisfare oggettivamente inadeguato, ma per se stesso dotati di uno speciale senso di azione ". Inoltre, gli oggetti "magici" - "pagano" amuleti, croci, anelli - possono essere un mezzo di manipolazione. Ma, a parte questi estremi, una goccia di eccentricità superstiziosi ci permette di relazionarsi con un po 'più facile la vita, a volte discostarsi dalle abitudini di ogni controllo, gestire ogni momento. I segni e le credenze attaccati al fascino della vita, conservando nella sua parte di segreti. "Ogni fede - dice Leo Khegai - ci dà un modo irrazionale di rapportarsi al mondo, la capacità di paradosso e l'ambivalenza, la tolleranza e l'ignoranza propria nevsemoguschestvu. E 'attiva la conoscenza percettiva intuitiva del mondo e serve da base per qualsiasi creatività spontanea ".

In altre parole, una frazione superstizioni ragionevole rapporto con la vita non è un handicap. Ciò che divenne chiaro allo studente, ha visitato il laboratorio del fisico danese e premio Nobel Niels Bohr nel 1922. Dopo aver visto sopra la porta del famoso scienziato inchiodato un ferro di cavallo, lo studente fu sorpreso: "Non avrei mai pensato che un uomo come si poteva credere in queste superstizioni!" Bohr ha risposto: "Io non ci credo. Ma sembra che un ferro di cavallo porta fortuna che ci crediate o no! "

Come talismani ci aiutano

FOTO Gleb Cordoba

Dmitri, 50 anni, batterista "Old ascia protegge la mia casa,"

A casa ho tenuto una cosa divertente - oscurato per il momento l'ascia con una lama arrotondata e mezzo marinaio. Una volta servito come attributo oggetto del fuoco bordo, poi è andato al mio amico, e da lui a me. Questa ascia di guerra, nonostante il suo aspetto temibile, non sentivo il potere distruttivo di coltelli, ma piuttosto una sorta di forza di protezione. Credo che lo scopo della impatto diretto di questo tema - di essere strumento di salvezza dal disastro. Forse in me svegliò ritorno al passato ai tempi delle caverne, ma questa ascia trovo un talismano delle loro case ".

A cura di Julia e Julia Rublev Varsavia

* In un sondaggio condotto in loco www.psychologies.ru nel mese di luglio - Agosto 2009, ha preso 2418 persone hanno partecipato.

** D. Winnicott, "oggetti transizionali e fenomeni transizionali. Uno studio del primo -predmeta "non-sé"". Antologia della psicoanalisi contemporanea. T. 1. Istituto di Psicologia, Accademia Russa delle Scienze, del 2000.