Blaise Pascal, l'espositore dell'illusione

André Comte-Sponville (André Comte-Sponville) - un moderno filosofo francese, autore di molti libri e articoli. A 18 anni, ha perso la sua fede in Dio e da allora si considera ateo. I suoi temi preferiti - Libertà, saggezza, ricerca di senso.

Blaise Pascal, l'espositore dell'illusione

FOTO Inga Aksenov

Nome brillante scienziato Pascal tutti sanno, almeno come unità pressione o il nome del linguaggio di programmazione. Ha vissuto solo 39 anni, ma ha fatto gettare le basi di diverse aree della matematica, ha aperto la pressione atmosferica, formulato la legge fondamentale della idrostatica ... Tuttavia, un pensatore unico Pascal non ha fatto i suoi risultati scientifici, e adiacente alla loro il dono dello scrittore, mistico e un conoscitore dell'animo umano. Non so le altre persone che, come Pascal, sarebbe pari a comprendere a fondo la natura e l'uomo sarebbe stato così riccamente dotata di tutto: la mente, parola e la fede. Egli spesso negato il diritto di essere chiamato un filosofo - che ha inventato il suo proprio sistema, ed ha scritto solo due libri: giornalistiche appassionati "provinciale Lettere", chiamando per una vita, fede sincera, e sottili, "pensieri" affascinante profondi - Obbligazioni emesse da amici dopo la sua la morte. Ma lo ha fatto di più - realizzato dopo Montaigne e Nietzsche, molto tempo prima che le bugie e l'ipocrisia del mondo. Questo cristiano o non credono in nulla - in niente, ma Dio. Tutto il resto - la vita sociale, la politica, l'amore - sotto il suo sguardo penetrante rivela la nostra confusione, la nostra piccolezza, le nostre illusioni. Tutti vogliono essere felici, dice Pascal, ma nessuno può raggiungere la felicità sulla terra. "Non riusciremo mai a vivere, ma hanno solo una vita; siamo sempre tenuti a essere felice, ma è inevitabile che non saremo mai felici ". Evitare l'infelicità è possibile solo attraverso la fede. Se non siete d'accordo, bisogna fare i conti con Pascal. E non è facile sostenere ...

La sua data

  • 19 luglio 1623: nato a Clermont-Ferrand nella famiglia di un nobile Etienne Pascal.
  • 1626: la madre morente.
  • 1631: con il padre e la sorella si trasferisce a Parigi.
  • 1640: dimostrazione del teorema dei vertici dell'esagono disteso sulla sezione conica.
  • 1642: inventa una calcolatrice (scatola riempita legati l'uno all'altro marce). Lei ottiene il suo brevetto da parte del re di Francia.
  • 1646-1647: esperimenti con il vuoto e la pressione atmosferica.
  • 1649-1653: vive alta vita a Parigi.
  • 1651: il padre è morto. la sorella di Jacqueline va al monastero.
  • 1654: ha completato una serie di opere di matematica.
  • 1656-1657: ha scritto "Lettere al provinciale"; a causa della loro gesuiti ha promesso di trovare e gettare il corpo fuori della bara Paksalya.
  • 1658: deterioramento della salute; Egli comincia a scrivere "pensieri".
  • 19 agosto 1662: muore a Parigi.

per la comprensione

La nostra grandezza e la meschinità ...

Rispetto con l'infinito non è nulla, rispetto alla non-esistenza - tutto. Tuttavia, l'uomo è superiore all'universo, che abbraccia: è al di sopra di esso, perché pensa. Il pericolo principale per gli esseri umani - il desiderio di dimenticare. La noia è intollerabile per noi manca, non possiamo dimenticare che avremo un non-esistenza. Da questo insieme di obiettivi che non sono di valore in se stessi, e che ci occupiamo, ci danno una ragione per agire. Questo è ciò che Pascal chiama il divertimento: tutto ciò che facciamo, lo facciamo per distrarre e dimenticare. Dimentichiamo che siamo infelici e che stiamo andando a morire. Nei suoi ultimi anni, Pascal ha cessato di esercitare la scienza, la ricerca, a quanto pare, e il suo divertimento. L'eccezione, ha fatto solo una volta: fuggire dal mal di denti, studiato le proprietà della cicloide - la traiettoria di movimento di un punto sul bordo di rotolamento della ruota - e risolto tutti i problemi connessi.

Ascoltate la carne, mente e cuore

Pascal distingue tre livelli della vita umana: la carne, dove ci sono il potere e la lussuria, la mente, dove ci sono prove, e il cuore, dove regna l'amore. Questi livelli sono incompatibili: la potenza non può nulla contro la verità, e la verità - contro la forza; e né l'uno né l'altro non può sostituire l'amore. Pascal conclusione astuto e austera: nel nostro mondo il potere viene sempre fuori in alto, ma non è né un argomento (per un motivo), qualsiasi valore (per il cuore). L'uomo non è la mente e il cuore di Dio si sente.

Allo stesso tempo, la conoscenza scientifica è autonoma e distinta dalle verità della fede. Pascal è stato fortunato che aveva sperimentato la più alta illuminazione e la ragione e il cuore. 23 novembre 1654 è sopravvissuto l'esperienza della presenza di Dio, che viene registrata su un pezzo di pergamena: "Joy. Joy. Joy. Lacrime di gioia ... "

Indossare Gd

E 'improbabile che qualcuno diverso da Pascal, determinerebbe la razionalità della fede religiosa in termini di teoria dei giochi. Pascale dice questo: Dio esiste o non è così. Non possiamo sapere se Dio esiste. Ma dobbiamo fare una scelta, è una questione di vita o di morte. Come hai fatto? Pascal sostituisce l'idea tradizionale della dimostrazione dell'esistenza di Dio la logica di puntate. Quando v'è un senso di scommettere? Quando il tasso è basso rispetto al possibile guadagno. Qui tasso è finita: la nostra vita terrena, ma si può vincere un'eternità di felicità infinita. Non appena ci sono "le stesse possibilità di vincere e perdere", e un enorme divario tra l'offerta e la vittoria, sicuramente più spazio: è necessario scommettere su Dio. Essa non prova che esiste, ma dimostra che ha senso credere nella sua esistenza: "Se si vince, si ottiene tutto; se si perde, non si perde nulla. "

Questo è

  • Blaise Pascal "Pensieri. Piccoli lavori. Letters "AST, Puskin Biblioteca, 2003.
  • Boris Tarasov "Pascal" Giovane Guardia, 2006.