Ripristinare i contatti

Moderna bambini provenienti da famiglie benestanti hanno quello che i loro omologhi di due decenni fa potevano solo sognare: giocattoli costosi, bei vestiti, una stanza separata ... Per garantire tutto questo, i genitori tendono ad avere un sacco e lavorare sodo. Ma invece degli attesi grazie a tutti loro sempre più di fronte alla protesta, equivoco, irritazione da parte del figlio o la figlia cresciuta. "Età difficile" - sospiro rassegnato genitori, ancora una volta, di andare a lavorare.

Ripristinare i contatti

Naturalmente, l'età ha anche un effetto. Ma non è solo. Credo che queste mamme e papà sarebbero molto sorpresi di apprendere che i problemi delle ben vestiti, ben curati e nutriti bambini deliziosi - molti dei la stessa di quella dell'orfano, crescere senza genitori e lo fa a volte in condizioni di vita molto difficili.

Si tratta di questi bambini costituiscono la gamma principale dei miei giocatori, e comunicare con loro, ho sempre assicurarsi che: la perdita fisica dei genitori (alcolisti, morti o semplicemente gettare un figlio o una figlia a se stessi), e la perdita di contatto con i loro figli sono percepiti quasi equamente. Ogni giorno, pur rimanendo sotto la cura di una tata o la nonna, senza sentire un legame emotivo con il padre e la madre, il bambino si sente lo stesso come un bambino, infatti, che ha perso la sua famiglia: egli soffre anche di solitudine e di rifiuto, anche se stesso la colpa per quello che è successo Si sente la sua inadeguatezza ( "altri amano, e io - No!"). Tuttavia, se un adolescente che vive in un orfanotrofio, circostanze di vita difficili sono costretti a lottare per la vita, i bambini benestanti per combattere contro i genitori - almeno in questo modo stanno cercando di ottenere la loro attenzione e l'interesse di realizzare noi stessi.

Per perdere il contatto con i loro genitori o perderli fisicamente - questi eventi i bambini percepiscono quasi la stessa

Naturalmente, noi amiamo i nostri figli - a volte solo un modo per mostrare i loro sentimenti, non capiscono. Noi, gli adulti, i beni materiali, che noi stessi siamo stati spesso prive di come un bambino e che ora è così generosamente dei loro figli, sembrano essere un equivalente adeguato di amore. Ma il bambino - a qualsiasi età - in primo luogo per vivere solo la comunicazione con i genitori: questo è dove si disegna la fiducia, si costruisce la loro autostima attraverso di essa formula una propria identità e valori.

Non è necessario essere un perfezionista - stabilire o mantenere il contatto con il bambino, non rinunciare a una carriera e stare con lui finché non si avvia la propria famiglia. Dare il figlio o la figlia per dieci minuti al mattino e un'ora la sera - a soli 70 minuti di comunicazione calda, fiducia e naturale per il futuro, sono stati in grado di apprezzare ciò che abbiamo loro concesso, e intelligentemente approfittare di questo e di continuare il nostro lavoro - o trovare il proprio non meno importante e affascinante.