Da "I" per "noi" e ritorno

Abbiamo bisogno di completare la fusione con una persona cara? Francese psicoanalista e terapeuta della famiglia Jean-Georges Lemaire (Jean-Georges Lemaire) ritiene che senza questa coppia non sarà armonioso, ma ha bisogno di sviluppare relazioni e elemento di distacco.

Da

Psychologies: come un soggiorno, quando si ama qualcun altro?

di Jean-Georges Lemaire: vorrei porre la domanda in modo diverso: "C'è un modo per rimanere un po 'amare qualcuno" O anche questo: "Abbiamo il diritto di essere se stessi in una relazione d'amore" Ma il nostro " I "non è limitata al nostro corpo, e la persona non è dato all'uomo fin dalla nascita. La sua formazione è influenzata da molti, tra cui la relazione: ciò che diamo agli altri e ricevere da lui, in cambio, anche, entra a far parte della nostra identità. assoluta indipendenza, che ora è così tanto da dire - un mito. Naturalmente, ognuno di noi è molto importante per mantenere un certo grado di autonomia spirituale e intellettuale, ma non è necessario credere che questa garanzia - straniamento nei rapporti con un partner.

Tuttavia, molti di noi hanno paura che "noi" assorbiamo "io" ...

J.-J. L:. La coppia non può dire di se stesso, "noi", non rendendosi conto proprio all'inizio del rapporto che i partner dipendono sempre a vicenda. Per formare una coppia richiede almeno un livello minimo di confluenza, in quanto inevitabilmente costringerà ognuno dei due per riflettere sui confini del suo "io". Per quanto riguarda ciascuno di noi deve dare la particella partner di sé, portando via che a sua volta ci invita a ritornare un pezzo della sua anima. Questo avviene anche in coppia con l'esperienza e soprattutto assomiglia ad un "assegnazione" reciproca tra loro a causa della quale, infatti, formato il concetto di "noi". In una fase iniziale di relazioni che abbellire socio e si dissolvono nel più completo, più si tende a idealizzare esso. Tuttavia, nel corso del tempo che passa, ea poco a poco cominciamo a capire che questo non è proprio la persona che viene a noi nei sogni. Poi viene quello che io chiamo "crisi felice": questo periodo fruttuoso permette ad ogni partner più chiaramente capire i propri desideri pur comprendendo il desiderio di collaborare. Purtroppo, molte coppie tendono ad evitare possibili delusioni ed estendere l'illusione iniziale di unità e di felicità, sguardo piacevole la situazione critica. Ma per passare attraverso questa fase dolorosa e dire addio alle illusioni necessarie - l'unico modo in cui possiamo stabilire nel loro rapporto una certa distanza, che in futuro periodi paio vita di idealizzazione e la fusione si alterneranno a momenti di individualismo e la libertà. Lei dice che è necessario un certo grado di fusione. Ma perché è necessario essere sciolto in un partner?

La ​​capacità di "sciogliere" ad altri - Condizioni di piacere sessuale.

J.-J. L:. Si tratta di un prerequisito per una vita sessuale felice! Unire gli amanti - ripete i modelli arcaici, il ricordo di quella gioia primordiale che un uomo mangia prima nella fase embrionale, e poi nella sua infanzia, quando non è distinguersi gli uni dagli altri e vivere in un mondo senza barriere e confini. In età adulta, la capacità di sciogliere completamente il partner determina la nostra capacità di sperimentare il vero piacere del sesso, per sperimentare la gioia di profonda armonia con l'universo, che Freud chiamava il "sentimento oceanico". E 'l'incapacità di provare questa sensazione sbiadito e ha spiegato la vita sessuale di alcune persone.

Da

Il totale indipendenza personale - solo un mito.

Perché non è possibile periodo di fusione per tutti?

J.-J. L: Questo è di solito a causa di un'infanzia traumi emotivi - come la mancanza di amore dei genitori.. L'uomo, che in virtù di questi o altri motivi non ha sviluppato un senso di sicurezza interiore, non può accettare il fatto che qualcun altro sarà in grado di influenzarlo. Pertanto amore partner IT sarà percepito come una violazione della loro mondo interiore. contesto della cultura contemporanea, che interpreta ogni rapporto possessività malsano come una reliquia del passato, non fa che rafforzare questa paura, che porta ad un rapido deprezzamento del rapporto.

Non fare correlata al desiderio di molte coppie a vivere separatamente?

J.-J. L:. Certo. La scelta di un tale rapporto, in cui i partner vivono più o meno in modo isolato gli uni dagli altri - questo è uno dei modi per proteggere se stessi da troppo vicino. Inoltre, anche nella scelta di un partner, spesso pensiamo al fatto che prima o poi dovremo parte con esso. La società moderna sembrava sussurrare a ciascuno di noi che le relazioni di lunga durata sono impossibili oggi, che questo non accadrà a tutti. Pensiamo di separazione con riluttanza, spesso dubbio, ma tuttavia percepiamo come inevitabile - anche se sarà il rock influenza che non è in nostro potere.

Per creare la vostra coppia, abbiamo bisogno SENTIRE FUSION con l'altro.

E cosa succede alle coppie che non riescono a superare il periodo di fusione?

J.-J. L:. Sono totalmente dipendenti l'una dall'altra, e priva una persona della possibilità di disporre di se stessi sulla propria. Non tutti sono in grado di resistere ad cattività per lungo tempo, e alla fine sarà ancora necessario riconsiderare il rapporto. Ma la persona che non vuole rinunciare alla loro fusione illusione, inizierà presto a cercare un nuovo partner che cambiare le sue tattiche - e di conseguenza richiede il nuovo amante di tutto ciò che manca nel suo predecessore. Naturalmente, questo non è il modo migliore influenzare il loro rapporto. Il desiderio di completare la fusione, così come la costante enfasi sulla sua indipendenza come risultato porta alla stagnazione. Un ragionevole equilibrio tra il partner di fusione e periodi con periodi di isolamento dal assicura il rapporto dinamico corretta, garantendo così la continuità del processo di creazione della nuova e vecchia frattura.

"L'amore mi sento libero quando ..."

Pauline, 42 anni, ha sposato 12 anni "Sempre! Relazioni della coppia non è mai stato il mio ostacolo. Con amore, amo mio marito, ho veramente capito cosa vuol dire essere felici, quando rimanendo, ti senti libero ".

Victor, 30 anni, vive con la sua ragazza di tre anni "Quando lei è d'accordo con il fatto che io non ho intenzione di qualsiasi cena di vacanza per i suoi genitori. In questi momenti mi sento così sollevato! Mi sento libero come non mai ... anche se in questo giorno non faccio nulla di speciale. La libertà per me - è sapere che ho potuto evitarlo "!

Anna, 33 anni, sposato quattro anni "Quando parlo di tutto con lui, in particolare che mi preoccupa, o circa i loro fallimenti. In quei momenti, mi sento libero perché so che lui non giudicare, solo ascoltare e trovare sempre le parole per consolarmi. Se Ho dovuto tenere tutti questi pensieri cupi, penso che sarei "soffocare" solo nella loro vita familiare.