Quale strada porta alla dichiarazione?

Quale strada porta alla dichiarazione?

fondatori di Roma Romolo e Rem gettano il loro zio il male in rapida Tevere acqua; ebraico antico profeta Mosè, miracolosamente salvato dalla figlia del faraone egiziano; il signore degli dei dell'Olimpo, Zeus, era quasi inghiottita come un bambino da suo padre Crono ... La maggior parte delle tradizioni culturali portano i miti, leggende e favole che raccontano di bambini che sono riusciti a sfuggire al pericolo e passare attraverso molte prove prima di realizzarsi e diventare un eroe. Queste cifre illustrano perfettamente il concetto ha riscosso un enorme successo nella psicologia moderna: ognuno di noi è il bambino eravamo un tempo e che impedisce si manifesta la nostra sussistenza adulti corrente. Riconoscere e rilasciare questo bambino significa riconoscere e liberare la nostra essenza interiore, la spontaneità e la creatività.

Per rilasciare il suo futuro

Già negli anni '40 del secolo scorso, il più grande psicologo svizzero Carl Gustav Jung (Sarl Gustav Jung) ha richiamato l'attenzione sul fatto che in vari sistemi mitologici bambino divino spesso il ruolo di salvatore. Jung ha poi descritto la sua esperienza insolita - la familiarità con il bambino dentro di te, che ha avuto un impatto tremendo.

"bambino ARCHETYPE per esprimere il più forte VERSO umano a sé".

Prova di richiamare i suoi giochi d'infanzia, sentiva che la memoria di esso parla nella sua anima un brivido insolito e calore. "Ah, - mi sono detto - tutto questo è ancora vivo in me. Il bambino in me non è morto e pieno di energia creativa, che è così privo di me. Ma come faccio a trovare un modo per esso? "Adulti per me, sembrava impossibile per tornare alla loro undici. Ma non c'era nessun altro modo, e ho dovuto trovare un modo per tornare alla sua infanzia con la sua infantile. E 'stato un punto di svolta nella mia vita. "* Incontro con il bambino interiore permesso Jung per creare una teoria degli archetipi, secondo la quale l'inconscio collettivo è costituito da elementi strutturali, i simboli che esprimono le relazioni fondamentali della società - sono loro che, secondo il parere di uno psicologo, e sono alla base di tutti i processi mentali e le emozioni, le cause e il significato di cui non è sempre chiaro a noi stessi. In questo sistema incarna l'archetipo di vitalità, modi e mezzi che sono inaccessibili alla comprensione intellettuale del bambino, ed esprime la più potente desiderio umano - il desiderio di autorealizzazione. Secondo Jung, "figlio - un potenziale futuro" **.

* CG Jung "Ricordi, sogni, riflessioni." Vendemmia 2003.

** CG Jung "bambino divino". AST 1997.

Il concetto di psicologi "bambino interiore" hanno adottato diverse direzioni. "Nonostante le numerose raskhozhde-zione tra studiosi di diverse scuole di psicologia, - dice Svetlana Krivtsov psicoterapeuta esistenziale - interpretano il termine come sinonimo di apertura emotiva al mondo, gli impulsi spontanei e la possibilità di godere. Nell'analisi esistenziale di questo concetto corrisponde alla capacità di essere vicino a se stesso. "

Tra i concetti scientifici, in una certa misura assorbito l'idea del bambino interiore, è meglio conosciuto per la teoria dell'analisi transazionale, creato negli anni '60 del secolo scorso dallo psicoterapeuta americano Eric Berne (Eric Berne).

Secondo Byrne, nel nostro mondo interiore, ci sono tre stati di "I": il genitore, che stabilisce le norme, per adulti, che analizza le informazioni e risolvere i problemi, e il bambino reagisce emotivamente al mondo e se stessi. Secondo Berna, "per molti aspetti bambino - uno dei componenti di maggior pregio della personalità, in quanto porta nella vita di una persona è che questo bambino porta ad una vita familiare: la gioia, la creatività e il fascino" ***.

"Tutti noi siamo figli, Soslan in età adulta."

In 80 anni lo psicologo americano John Bradshaw (Jonn Bradshaw) ha preso il passo successivo nella comprensione del vero rapporto con i nostri figli, "Io sono". In particolare, credeva che tutti noi siamo figli, esiliati in età adulta. Bradshaw sviluppato un metodo psicoterapeutico di comunicare con il bambino interiore, arricchendolo di nuova concezione contenuti.

Egli credeva che l'interno (o qualsiasi) che il bambino cresce e si sviluppa, passando gli stessi stadi di sviluppo personale: l'infanzia, la prima infanzia, età prescolare, e così via. Ad un certo punto smettiamo di sentire, lasciarlo, non pensarci più, costringendolo così profondamente traumatico. Bradshaw chiamate abbandonate bambino interiore "bambino ferito". Dalla fase in cui lo sviluppo interno del bambino, abbiamo rompere il legame con esso, dipende da quali sono i problemi che sperimentiamo nella nostra vita adulta. tecnica Bradshaw è quello di sapere a che punto ci siamo allontanati dai bambini proprio "io", tornare indietro e ristabilire un contatto.

Intorno allo stesso tempo al concetto di "bambino interiore" applicata e psicoanalisti americani Hal e Sidra Stone (Gal e Sidra Stone), ritengono che il bambino vive nel nostro mondo interiore, insieme a molti altri sub-personalità (incarnazioni): Ambizioso, un tiranno, un difensore, attore ... sulla base delle idee del psicoanalista italiano, fondatore della psicosintesi di Roberto Assagioli **** (Roberto Assagioli), ritiene che queste sub-personalità provocano conflitti interni e prevenire la manifestazione della nostra vera "i", Hal e Sidra Stone ha sviluppato un metodo di "femmina il dialogo frizione", il cui scopo - per prevenire il disagio mentale attraverso il contatto con ciascuno dei sub-personalità da solo e in primo luogo - con il nostro bambino interiore. *** E. Berne "Le persone che giocano il gioco." Un moderno scrittore, metodo di psicoterapia 2006. ****, che consiste nella compilazione, l'interpretazione e la spiegazione delle informazioni ottenute in psicoanalisi.

Il discorso con l'altro

Nonostante le diverse visioni dello spazio bambino interiore nella vita adulta, gli psicologi sono d'accordo su una cosa: è necessario comunicare. Per fare questo, è molto importante imparare a parlare con lui. spesso ci riferiamo al processo di dialogo con se stessi per ironia della sorte, ma in realtà tali conversazioni - il nostro profondo bisogno. "Anche da adulto, ognuno di noi ha bisogno di cure - dice Svetlana Krivtsov. - Pertanto, è importante ricordare che vicino a ciascuno di noi c'è sempre un popolo di mentalità, dedicato e cordiale -. Siamo noi stessi "

Siamo cresciuti in una cultura che ci insegna a soddisfare le loro esigenze nel calore e la tenerezza dei loro propri. Tuttavia, non è solo naturale, ma necessario. "Cercate di fare riferimento a se stesso come un anziano benevolo un appello a stanco e infelice più giovane - suggerisce Svetlana Krivtsov - dire al vostro bambino interiore tutte le parole che si desidera sentire da mia madre o di altra persona cara emotivamente. Abbi pietà di se stessi dopo una dura giornata - e vi sentirete il calore e la pace. Indulgere in esso, disposti o in imbarazzo a portare con il vostro bambino interiore "I" questi discorsi, si corre il rischio di "flooding" le loro aspettative della gente del nostro ambiente, che sono in grado di darci caldo. "

Raramente che aveva una perfetta infanzia - senza conflitti, emozioni e traumi. Pertanto, la necessità di ricollegare con il vostro bambino interiore al fine di incoraggiare lui, al comfort, per capire c'è in ognuno di noi. Parlate con il vostro bambino "I" - non è l'unica forma di dialogo interno, invece, è forse uno dei più importanti. E cominciare a comunicare con loro è valsa la pena per lei. Centro di Psicologia, consulenza e psicoterapia "Genesi" t. (495) 792 7014.

Centro di Psicologia Applicata "Integrazione" t. (495) 254 9384.

Questo

Carl Gustav Jung AST "bambino divino", 1997. Raccolta di conferenze, articoli e saggi fondatore della psicologia analitica di Jung, in cui esplora le profonde fondamenta della psiche umana. Work "bambino divino" - solo uno di loro.

Quale strada porta alla dichiarazione?

Svetlana Krivtsov - autore di diversi libri; uno degli ultimi - "Come trovare un accordo con se stesso e il mondo" (Genesi, 2004).

5 si muove verso lo

Cercando di parlare con il vostro bambino interiore, cercare di non fingere di essere loro, ma sentirlo. Questo aiuterà esercizio che offre psicoterapeuta esistenziale Svetlana Krivtsov.

Per contattarlo, mettere entrambe le mani sul plesso solare o sul posto a livello del torace. Chiudete gli occhi. Chiedetevi: Cosa provo? Perché dovrei farlo? Ascoltate voi stessi.

Parlate con il vostro bambino interiore, o lo scrivere una lettera. Digli di te da quando hai iniziato a crescere, condividere dubbi e scoperte. In un primo momento, un tale esercizio può essere fonte di confusione: forse questo è dovuto al fatto che si hanno difficoltà a prendere il vostro bambino interiore.

Se ritenete che siete un lungo periodo di tempo, come se manca qualcosa, abbi pietà di se stessi - il vostro bambino interiore. Hai perso un sacco di tempo nel corso degli anni, non a se stessa. Hai speso un sacco di forza su alcune cose importanti, si sono esauriti, e la persona in questo stato diventa molto fragile. Si dica qualche parola simpatico, e vi sentirete come tornare vitalità. Imparare ad essere una madre da soli - uno che capisce e si rammarica possono dare calore. (Per poi, nel corso del tempo, imparare ad essere se stesso suo padre, che è un giudice equo.) Se troppa emozione, basta disegnare. Poi chiedere il vostro bambino interiore al fine di trarre un adulto che sei diventato. Lo si può chiedere di disegnare ciò che egli chiama la rabbia, l'orgoglio, la felicità o la tristezza.

Prendete un foglio di carta, scrive in una colonna che cosa siete orgogliosi, e in un altro - l'elenco degli infortuni dei loro figli. Molto spesso, ciò che siamo fieri, nasce da ciò che abbiamo ricevuto di meno durante l'infanzia. inseguire per sempre nuove conquiste, spesso non può fermarsi, ed è probabile che dalla ricerca infinita di tutte le nuove realizzazioni ci motiva la più risentita "bambino interiore", che tanto tempo fa non ha prestato attenzione.