"Ha perso senza di me": come fermare indulgere altri?

"Ci siamo incontrati in un caffè con il marito. Si sedette accanto a me, ha cominciato a riversare l'anima: il duro lavoro, il tempo per la vita personale non è sufficiente. Come un bambino, suo padre lasciò la famiglia, la madre ha cominciato a guidare i suoi uomini. Lui stesso, una volta cresciuto, si è incontrato con le donne solo per il sesso.

Le sue parole mi ha toccato. Probabilmente, mi dispiaceva per lui. Abbiamo cominciato a incontrare. Ha bevuto tutto il tempo, ha colpito su una relazione sul lato. Quando non riuscivo a stare in piedi - cadde in ginocchio, ha bloccato la porta, pregò di non lasciare. Ho soggiornato. Non so perché - forse per pietà dopo la storia che ha raccontato. Ho pensato, aspettare insieme, lui stabilirsi. Ma poi tutto è tornato di nuovo. "

Questa è una storia vera, e questi possono essere trovati molto - sui forum, nella vita di amici e parenti, anche il suo. comportamento Indulge può manifestarsi in molti modi diversi.

Figlia porta segretamente nel pallone padre bevitore di alcol in ospedale, se i medici rigorosamente gli proibì di bere.

I genitori continuamente prestare denaro a un figlio adulto, pagare le sue fatture, acquistare i prodotti.

Moglie perdona e giustifica il marito, che alza la mano e la umilia.

giustifica familiari e salvataggi fuori dai guai, "buono a nulla" parenti che sono costantemente sorgendo problemi con la legge.

Indulgere non viene da nessuna parte. relazione "fucina" spesso co-dipendente. Codipendenza è facile da riconoscere - non ha uguali diritti, e ciascuno dei "partner" (in realtà, non v'è alcuna associazione) prende questa situazione. Uno è passiva, infantili, incautamente. Un altro occhio di fronte ai suoi difetti e il danno che provoca a se stessi e gli altri, e si comporta come un liberatore. "Mi si spezza - posso risolvere" - questa frase dal film "Pokrovsky Gates" descrive molto accuratamente la distribuzione dei ruoli nella coppia codependent. Liberatore può lamentarsi del suo "destino" di essere arrabbiato con quelli di un partner, con aria di sfida per strappare un rapporto con lui - ma non cambiare nulla. Egli giustifica il suo obbligo sforzi ( "questa è la mia croce e io lo sopporto" "questo il mio destino"), la compassione ( "cosa fare se è senza di me scomparire"), l'amore ( "qui lui questo amore, e il gioco è fatto "). Molti liberatori vedono nelle loro azioni il tono alto destino: "Sto salvando una persona di cadere, io sono quello / quella tenerla a galla."

Le ragioni per cui si dedicano

1. La preoccupazione per una persona cara: ci sentiamo loro sofferenza e vogliamo agevolarli.

2. Il timore che la persona amata può entrare in difficoltà.

3. Il timore di incorrere in conflitto.

4 L'incapacità di fissare dei limiti.

5. Il timore che la persona amata se ne andranno, decide di vendicarsi, distruggere le nostre vite.

Indulgere come cercare di placare il drago da lui alimenta regolarmente pecore. Forse il drago mai si sente pieno e volerà via, ma lo sarà presto. E così, per lo meno, il paese è ancora intatto. Tuttavia, di tanto in tanto mostro viola il contratto (tre pecore a settimana), tute antincendio, solo per scherzo. Ma i residenti hanno paura di reagire, perché allora la loro fragile, ma conquistata a fatica la sicurezza sarà distrutta.

Redentore anche scegliere di continuare la loro sofferenza, perché è sotto l'illusione che la situazione sotto controllo. Illusion - perché le concessioni non mancherà di tenere il tossicodipendente dai nuovi "exploit". Al contrario, sentendo posteriore sicuro a fronte di un salvatore, che continuerà ad avvelenare la vita di se stessi e gli altri. Indulgenza - è in primo luogo un problema di un salvatore, che è spesso inconsapevoli. Si inizia con il modo di una vista sobrio della situazione, che potrebbe essere un finale positivo.

1. Realizzare i propri limiti

Non possiamo cambiare un'altra persona. Per ispirare, di mostrargli il modo per cambiare, per offrire aiuto - sì. Ma non prendere il controllo della sua vita. Nel caso di ruffiano, noi non controlliamo niente - abbiamo semplicemente eliminare gli effetti della devastazione causata dall'uomo.

2. separarsi da un'altra persona

Liberatore sarà sospiro, ma "tirando la cinghia" e "trascina la sua croce" fino alla fine. Lui pensa che vale la pena un momento di lasciare il reparto, e lui si blocca ancora più profondo nei guai. Poi è necessario fare più sforzi per salvare lui.

Questo argomento implica che ci assumiamo la piena responsabilità per le azioni di un'altra persona. Ma lui non è un burattino, e noi non siamo burattinai. Le sue decisioni appartengono solo a lui. Pur riconoscendo questo, diventiamo egoisti. Riconosciamo solo i confini naturali tra se stessi e gli altri: I - sono io e tu - sei tu.

3. Terminare la delusione

Sarebbe meglio dire - la negazione dell'ovvio. Quando ci lasciamo andare un uomo nella sua dipendenza o incoraggiare i suoi comportamenti provocatori, assicuriamo noi stessi che tutto questo è per il suo bene. Ma in realtà, è la nostra partecipazione gli permette di non fare nulla, non essere a conoscenza dei loro problemi e non cercare di risolverli.

L'empatia ci fa scegliere il modo più semplice e veloce per alleviare le sofferenze di un altro

Forse necessita cura esperta (medico, terapeuta). Ma il liberatore della sua "preoccupazione" annega fuori questa consapevolezza dà false speranze: si può vivere come prima, e tutto andrà bene.

4. Dim empatia

La compassione - una sensazione meravigliosa, ma nel caso di rapporto di co-dipendente può diventare un carico insidiosa, noi tirando verso il basso. Coscienza dice tutto: "Non dobbiamo lasciare la persona sola con le loro debolezze", "un nemico di te stesso, e si gettatelo solo a combattere questo nemico".

Il problema è che l'empatia ci fa scegliere il modo più semplice e veloce per alleviare le sofferenze degli altri. Vediamo come parente soffre alcolica, e lo compriamo da bere. Dissolviamo da impennata socio tenerezza che ieri ha gettato a noi con i pugni. Ma tutte queste situazioni - solo una parte di uno script ricorrente.

Se smettiamo di cedere alla manipolazione, non otteniamo il "cattivo" - siamo alla ricerca di un modo più costruttivo per affrontare il problema.

5. Pensa a ciò che ti fa indulgere

Forse assecondare il vostro comportamento - il risultato delle vostre insicurezza, ansia, sensi di colpa? Questo è uno dei motivi per cui un liberatore, anche cercando di uscire da questo ruolo, spesso tornando allo stesso punto: la sua autostima diminuisce, aumenta l'ansia e la vergogna e la colpa rendere la vita insopportabile.

Per evitare questo, è necessario consultare un terapeuta. Ci sono tecniche speciali che aiutano a capire le vere cause di allarme e rimuoverlo, portare l'autostima dal colpo.

La cosa principale: a meno che non hai lavorato per motivi del loro comportamento, si ritorna ancora e ancora alle speranze sterili di cambiare un'altra persona per mezzo di indulgenza. Drago non può guidare via e lo fecero sacrifici. Si può lanciare solo fuori o trovare un altro, posto più sicuro in cui vivere. Se il vostro caro caro a voi, non lo seguire le sue debolezze. Incoraggiare il bambino a contribuire, offerta a delineare un piano che lo aiuterà a far fronte al problema. Se lui è d'accordo ai termini - atto.

Chi l'Autore: Sharon Martin - un terapeuta cognitivo-comportamentale.