Parenti fastidiosi: come proteggere la privacy

come proteggere la privacy personale

Vacanze in famiglia - una tradizione che consente di mantenere i rapporti con i propri cari. Ma a volte incontri caldi spiacevoli terminano con domande sulla sua vita personale. "Perché non ti sposi? Quando hanno già forgiato un bambino? "- la maggior parte non vuole discuterne. Comprendiamo come affrontare la curiosità eccessiva.

Parenti fastidiosi: come proteggere la privacy

Quasi ogni anno, alla vigilia delle vacanze comico a Los Angeles Mary Mack e suo marito è andato in un'altra città per visitare i parenti, che inevitabilmente dovranno rispondere alla domanda perché non hanno creato un bambino: "In aggiunta a volte è necessario ascoltare l'un l'altro:" E non ve ne pentirete che non avete figli?".

Quest'anno, la coppia ha deciso di cambiare tutto. Tutti ha scritto il cartoline di Natale: Non ho figli sono ancora lì, ma invece si è avuto un altro bambino - un cucciolo "per la cartolina, abbiamo allegato una nota in cui è scritto:" Quest'anno, per le feste, non stiamo andando da nessuna parte, anche alla genitori, eravamo molto stanchi. Spero che sarete in grado di rilassarsi e si inizierà a prendere la spazzatura per il riciclaggio. Cane Dingo, il nostro bambino, molto lo supporta. "

feste Qualcosa rende parenti di dimenticare le regole della decenza

Non uno di Maria nel terrore in attesa per le vacanze, compleanni e altre occasioni per la festa, che portano a richieste di informazioni circa la loro vita personale. Forse la colpa versando fiume vino o la noia, dopo una cena celebrativa, ma qualcosa in feste di famiglia hanno che rende tutti i parenti di dimenticare le regole della decenza. È possibile, naturalmente, a seguire l'esempio di Maria Mack e non andare a far loro visita, ma questa opzione non è per tutti. Se la comunicazione con la famiglia Snoopy non può essere evitato, il terapeuta Tara Griffith consiglia di pensare in anticipo le risposte alle domande che ci si attende. "Se è andato con un partner, è possibile rispondere in questo modo:" Sì, la separazione è stato dato difficile, ma è stata la decisione giusta. Ora sto molto meglio. " E cercare di cambiare argomento: "Guardi troppo che è cambiato, ci raccontano una nuova casa"

Si consiglia anche in anticipo una lista di argomenti proibiti: "Stiamo parlando di temi e problemi che causano emozioni spiacevoli e ricordi, o semplicemente causano disagio. Ad esempio, per il quale avete votato nelle elezioni, ha incontrato e così via. "

Parenti fastidiosi: come proteggere la privacy

Se si sa che si può causare, avete preparato le risposte alle domande che ci si attende, non sarà più prendere alla sprovvista. "In questo caso, si ha il diritto di evitare di rispondere. La cosa principale è cercare di farlo educatamente e con tatto, perché non sta comunicando con gli sconosciuti e familiari "- come un psicologo sociale Susan Newman, autore del libro" 365 modi per dire "no". - Hai la risposta giusta: "Grazie per avermelo chiesto, ma non voglio parlarne oggi" o "E 'una lunga storia. Lo dico un'altra volta. Frasi mostrano che apprezzare la cura e la preoccupazione che si mostra, l'evitare di abilitare rispondendo alle domande troppo invadente.

Non devi dire a nessuno come dividere con qualcuno che ami o si taglia, anche se ha chiesto un parente. "Dovete dire a tutti i dettagli? Non necessariamente. Se si sa che si può piangere o semplicemente sgradevoli questo argomento, onestamente ammetterlo, senza entrare nei dettagli. Chiarire agli altri in cui devi disegnare la linea ammessa "- dice un esperto di galateo Diana Gottesman. Fonte: Huffington Post

vedi anche

Parenti fastidiosi: come proteggere la privacy

La famiglia - è il supporto, qui amiamo e accettiamo questi come è, sostenere e perdonare, non importa cosa succede. Così dovrebbe essere idealmente. Ma, purtroppo, i parenti sono diversi, e alcuni di loro riescono ad avvelenare la nostra vita. Con quali sintomi per determinare quale relazione tossica con loro?

A seguito della "energia pulita" la moda è un altro trend - il "sogno puro." I suoi seguaci credono che seguendo le semplici regole, siamo in grado di dormire meglio e di recuperare durante la notte, e poi il giorno sentiremo molto meglio. Il giornalista Diana Brooke ha deciso di renderla tale.