Problemi di bambini - un riflesso dei problemi dei genitori?

Problemi di bambini - un riflesso dei problemi dei genitori?

"Figlio, dobbiamo solo per mano smarrito! - si lamenta Marina, la madre di sette Potap. - L'ho portato a uno psicologo infantile, il pensiero, capirà. E lei ha detto che noi insieme dobbiamo andare ad esso! Dicono, e devo lavorare! Io dico: perché?! Ho alcuni problemi là! "

I genitori spesso credono che lo psicologo bambino può "fissare" il bambino e tornare alla sua famiglia, "corretto".

Nessuno sostituirà genitori

I bambini psicologo clinico Elena Morozova dice che un giorno le fu chiesto di prendere tutto l'adolescente alla sua rieducazione, perché nel suo ufficio si è comportato ed era disposto ad ascoltare a lei, e sua madre si sono scontrati costantemente.

"Ma i bambini meno spesso portano, nella speranza che le cose andranno meglio psicologo: fare clic sui pulsanti desiderati, dare una pillola magica, - dice Elena Morozova. - La cosa principale è che il bambino è diventata quello che vuole vedere un genitore. Non sta cercando di concepire un bambino, non analizza il motivo per cui se ne va un modo o nell'altro, non pensa come imparano l'un l'altro una migliore sensazione e interagiscono. Ma l'istruzione - un processo creativo che richiede un serio, pensieroso considerazione ".

Alcuni genitori, d'altra parte, arrivano ad accettare, sentendo un forte senso di colpa, aggiunge uno psicologo infantile Olga Egorova: "Pensano che io sono un cattivo genitore, ancora una volta non è riuscito a far fronte con l'educazione. Inoltre essi sono sotto pressione dalla valutazione della società - la condanna di parenti, amici, insegnanti ".

Tuttavia, coloro che credono che essi stessi non hanno problemi, e quelli che si rimproverò, pronti a spostare la responsabilità di uno specialista e il tempo di dargli il diritto di crescere i figli. Ma questa è un'illusione. "Ho spiegare ai genitori: sì, avete un duro, duro, ma nessuno missione tua mamma o papà non assumere, - dice Elena Morozova. - Anche se si dispone di un bambino con me solennemente passerà, sarà respingerla. Non sarà un estraneo per costruire questi intimo, sofisticato, con nulla di paragonabile, e in nessun modo rapporto intercambiabili. " Quindi, per il bene dei genitori dei bambini anche bisogno di essere coinvolti nel processo di trattamento.

Che cosa fare: per controllare o dare la libertà

Ogni bambino porta a modo suo e rende inevitabili errori. Ma anche se sono costosi per il bambino, uno psicologo professionista non potrà mai ispirare un genitore, che è colpevole.

"La colpa non è costruttivo e non è utile né al genitore o un figlio - sottolinea Elena Morozova. - Dopo che i bambini leggerlo e iniziare a manipolarlo. Che cosa è successo - quello che è successo, non si sono riprodotti. Il genitore ha avuto motivo per farlo, forse era al momento sufficientemente maturo e comprensione. Ma ora abbiamo l'opportunità di risolvere il problema. E dobbiamo concentrarci su questo. "

genitori moderni, i nostri esperti dicono, vanno spesso agli estremi. Alcuni tentano di sollevare un bambino obbediente che sarebbe stato nessun problema né a loro o agli insegnanti. Ma così facendo si sollevano conformisti senza spina dorsale, che è incapace di difendere se stesso e la sua posizione, prendere l'iniziativa. "Così i genitori pensano che il bambino deve essere regolata e in treno. E infatti, è necessario capire, guidare, empatia e di aiutarlo a sviluppare attivamente, "- dice Elena Morozova.

Un bambino che ha sofferto, i genitori possono controllare: se e tanto mi ami?

All'altro estremo, spesso imbattersi in genitori che si sono cresciuti in un clima di rigorosi divieti e le restrizioni sul principio di "nulla è impossibile", continua Olga Yegorova. Vogliono crescere i loro figli in un altro modo, per portare loro un libero e aperto. Allo stesso tempo, essi confondono la libertà e permissivismo, e non mettere qualsiasi quadro, e in cambio ricevono capricci, la disobbedienza, aggressività.

Ma si rende conto che il problema non è nel bambino o non solo in esso, per vedere i loro errori e cambiare il suo stile educativo è estremamente difficile. Infine, ci sono le caratteristiche individuali del bambino, il genitore è difficile da capire.

Per esempio, accade che il bambino e il genitore non sono lo stesso temperamento, dice Elena Morozova. Veloce, madre dominante può sentire che la sua delicata, fluttuante nelle fantasie del bambino è molto pigro e passivo, e questo fa sì che il suo dispiacere. Ma è costretto a difendersi contro la sua testa e andare nei tuoi sogni. Al contrario, equilibrato, madre lento sarebbe difficile iperattivo, ragazzo dinamico, sempre chiedendo la sua attenzione. Qui i genitori e l'aiuto di un aspetto professionale.

Trova punto d'appoggio e imparare a costruire un rapporto con il bambino

"Spesso, suggerisco il genitore e il bambino insieme per fare ciò che vogliono - per disegnare, leggere, fare i mestieri - e guarda che cosa impedisce loro interazione, - dice Elena Morozova. - Analizziamo con il genitore che non funziona per loro ed è impossibile per me quello che faccio per un bambino che non ero scortese, si è rifiutato di fare quello che vi suggerisco, non aveva paura di parlare. E come farlo e sono venuti ". spesso difficile per i genitori per allevare un bambino, perché fanno come un bambino non ha ricevuto dalle loro madri e padri sperimentare l'apertura, l'empatia, la sicurezza. Tuttavia, è possibile imparare, dice Olga Egorova: "Nel corso della terapia, è importante mostrare i genitori della sua area di responsabilità, ma non per punire lui, e per aiutare a trovare un punto d'appoggio. Se è veramente importante per la salute mentale del bambino, sarà superare le loro paure, le ansie, e il processo di cambiamento iniziare. "

Ma non aspettatevi che la ristrutturazione del rapporto andrà liscio. Il bambino può resistere al cambiamento, avverte Elena Morozova: "Forse il suo rapporto in precedenza e non ha soddisfatto, ma sono abituato. Poteva manipolare il genitore, e ora ha bisogno di cambiare. Un bambino che ha sofferto molto, può iniziare a testare il genitore: se e tanto mi ami? E 'possibile sperare per te? Controllo a volte è molto difficile: e la disobbedienza di sfida, e rubare ".

E i genitori devono imparare la resistenza, la coerenza e la pazienza: un risultato positivo sarà - ma non così rapidamente come vorremmo.

Il bambino - testimone dei conflitti dei genitori

Ma a volte il problema del bambino - la proiezione di problemi familiari. "La famiglia - si tratta di un sistema, e se è qualcosa di non favorevole, poi la prima a soffrire di più non protetto dei suoi membri, di regola, un bambino - dice Olga Yegorova. - Egli sembra diventare un marker di guai. Ma spesso i genitori non vogliono notare questo, perché tutti noi più facile vedere il problema in modo diverso, ma non in se stessi. " Quindi, portare la terapia del bambino, non rendendosi conto che essi stessi hanno bisogno di esso. Ad esempio, i genitori possono essere sicuri che il bambino non conosce il grave conflitto tra di loro, perché non potranno mai litigare con lui. "Ma la tensione è ancora appeso in aria, il bambino si sente e ci si sente a disagio - ancora uno psicologo infantile - perché traduce le parole, non supportati a livello non verbale.

Il bambino deve in qualche modo messo in testa e adattarsi. Come questo accade dipende dalle sue risorse interne: qualcuno diventa aggressivo, qualcuno chiude, un malato - perché tutta la famiglia "unita intorno a un bambino malato. In questi casi, la terapia familiare o terapia individuale di almeno uno dei genitori, sottolinea lo psicologo - senza contare il lavoro con il bambino stesso.

Se i genitori si rifiutano di terapia

Che cosa succede se un genitore accetta di sottoporsi a un trattamento con forza, e la seconda contro? Questa situazione non è raro, conferma Elena Morozova.

"Il più delle volte, papà si rifiuta, dicendo:" Noi siamo cresciuti senza questo, non fare nulla, tutto sarà risolto da sé ". Ricorda come le quattro ha parlato con il padre, la cui figlia era in condizioni critiche a causa di anoressia: "In un primo momento, ha negato tutto, indignato, ma ha cominciato ad ascoltare, e alla fine ci siamo imbattuti in un paio d'ore per assicurarsi che non condannerà e la colpa la figlia, e cerca di mantenere. Ed è davvero lei ha aiutato. "

Se un bambino è in un ambiente tossico, il compito principale - per aiutarlo a mantenere una parte sana della psiche

La cosa più difficile quando uno dei genitori non è pronto a riconoscere i problemi e ad impegnarsi in terapia. Potrebbe quindi uno psicologo lavorare con solo il bambino? Olga Yegorova confessa che il suo lungo tormentato dalla questione. "Dopo tutto, non importa quello che ho fatto, ogni volta che il bambino torna alla famiglia, dove nulla è cambiato, e si trova ad affrontare le stesse difficoltà. Non tutti gli sforzi vanno nella sabbia? Una volta che il laboratorio della celebre psicoterapeuta americana Lynn Stadler, le ho fatto questa domanda. " Lei ha risposto che crede sia possibile lavorare solo con i bambini quando ottengono alcun contatto con i loro genitori: "Se il bambino si trova in un ambiente tossico e lui ha difficoltà comportamentali, è chiuso, aggressivo, ansioso, il mio compito - per aiutarlo a mantenere una parte sana della psiche" .

Olga Egorova segue l'esempio, ma non mollare mai la speranza di scegliere l'approccio e il genitore: "Di regola, il bambino dà mamma e io cerco almeno in quei pochi minuti, quando va e viene, parlare di come il bambino sta cambiando, o per dire che sosterrà. E succede che dopo un certo tempo, a volte un paio di mesi dopo, i genitori cambiano ancora la sua posizione e decidono di terapia. E poi, naturalmente, tutta la famiglia diventa molto più facile. "