Tutti gli psicologi sono felici. O no?

Tutti gli psicologi sono felici. O no?

Essi sono invitati a talk show televisivi, le loro lezioni si riuniscono case piene, i loro libri sono bestseller. Secondo molti sondaggi, psicologi e psicoterapeuti in media più felici di quelle in altre professioni. Ma se possono servire come un esempio da seguire? La loro conoscenza, l'esperienza e la capacità di penetrare i misteri della mente - se tutto questo li rende più felici? Nulla è più controversa.

Tra gli psicologi l'amore per raccontare storie di vita, che preferiscono mostrare il contrario: un grande analista si incolpa di non essere in grado di prevenire il suicidio di sua moglie; un altro terapeuta, scapolo, soffre del fatto che tutte le sue storie d'amore finiscono nello scandalo; da uno psichiatra infantile mai avuto figli ... Ricordiamo circa il padre della psicoanalisi Sigmund Freud, il cui umorismo nascosto una tendenza alla depressione. Confermare se gli psicologi dicendo circa il calzolaio senza scarpe? E quali sono le qualità acquisiscono attraverso il commercio?

A vulnerabile

La storia dimostra che il modo in psicoterapia spesso inizia con profonde ferite psichiche che i futuri professionisti stanno cercando di guarire, per sbarazzarsi di, che studiano e metodo di prova attualmente praticate da loro. Possiamo dire con certezza che molti psicologi hanno iniziato a occuparsi di questo particolare la scienza, perché sono affetti o si sono subito.

Nel famoso psicoterapeuta americano Irvin Yalom (Irvin Yalom) ha avuto un'infanzia infelice, è stato vittima di atmosfera antisemita nella scuola. etologo francese Boris Barber (Boris Cyrulnik) ben presto perso la sua famiglia nel 1942 a seguito della deportazione dell'anno. E non si limita a un'infanzia infelice.

Grazie alle proprie terapisti perezhivnaiyam può sentire dei clienti più reattiva, hanno un'esperienza spazio comune

Lo psichiatra e psicoterapeuta Christophe Andre (Christophe André) hanno sofferto di ansia e depressione per molti anni ed è stato impotente a superarli. Il fondatore del Soviet psicopatologia sperimentale Zeigarnik Blum, già un famoso scienziato, il dramma familiare di grande esperienza, l'arresto e la morte del marito, la persecuzione di "cosmopolitismo". Dopo una giovinezza felice, la sua vita fino a 60 anni erano pieni di difficoltà e perdite. Ma "lei era in grado al momento giusto per lanciare il meccanismo che ha creato per lei una sensazione di serenità, - dice il nipote, il fotografo Andrew Zeigarnik. - Come se sapevano che in tutte le tempeste di questa vita si nasconde qualsiasi superficie, dal quale non perde mai la connessione ". Molti psicoterapeuti leggendari non tutto andava bene con la salute: "E 'noto, in particolare, circa lo psichiatra scozzese Ronald David Laing, e circa il fondatore della terapia della Gestalt, Fritz Perls - ricorda lo psicologo Dmitry Leontyev. - Ma queste caratteristiche non interferire con la loro vita professionale, piuttosto aiutato ". Con questo accordo psicoterapeuta Vladimir Baskakov, "Recentemente, i miei colleghi ed io abbiamo discusso la nostra propria malattia e la sofferenza. E giunsero alla conclusione che a causa di questo possiamo essere sensazione più reattivo del suo cliente, uno spazio comune di esperienza "appare che abbiamo con lui.

Gli psicologi e gli psicoterapeuti non sono altro che l'altro protetto da traumi e le avversità. Ma alcuni di loro riescono a trovare una professione grazie al suo modo di affrontare i problemi, e questa esperienza può essere condivisa con i clienti.

Tutti gli psicologi sono felici. O no?

Più libero

"Free" - questa parola spesso (più spesso di "felicità") viene in mente quando pensiamo alla vita personale di psicoterapeuti. Molti di coloro che si trovava alle origini della psicoanalisi, cercando di capire e risolvere la teoria che la libertà personale da regole e convenzioni, che applicate nella pratica. Degno di nota è il destino della figlia di un generale russo, un discepolo di Freud, scrittore e psicoterapeuta Lou Salome (Lou Salomé). Già in tenera età è diventata femme élite intellettuale occidentale fatale. Sapeva come essere uomini e socio intellettuale senza pari, e "oscuro oggetto del desiderio".

Lou Salomé, non è considerato particolarmente richieste etiche del suo tempo. La sua vita sessuale ha iniziato a soli 35 anni - dopo le esperienze di amichevole e creativo coesistenza di uomini e molti anni di matrimonio. Secondo il filosofo Larissa Garmash, "tutta la sua vita è stata una sorta di un esperimento unico - è come vivere l'elasticità dei confini tra maschile e femminile: quanti" maschile "è in grado di assorbire senza sacrificare la propria femminilità" 1 . Non sappiamo se il Lou Salome era felice, ma lei era assolutamente libera e in grado di fare libera dei loro pazienti.

La conoscenza della psicologia non elimina il conflitto, ma permette di vedere più chiaramente l'organizzazione spirituale e l'altro è più facile andare in conciliazione

"Professione Gestalt terapista mi ha dato la libertà - dice psicoterapeuta Marina Baskakov - prima di tutto la libertà di pensiero. Non si può essere uno psicologo, non imparare a capire e accettare se stessi. E questa decisione prevede il supporto all'interno del proprio "io": la fiducia in se stessi, la sensazione che si può fare affidamento su ". Questo, a sua volta, porta ad autonomia e indipendenza. Quindi la libertà di pensiero e la capacità di vivere secondo le proprie aspirazioni, senza seguire gli stereotipi che la società dettami, e non cercando di essere all'altezza delle aspettative.

"La mia professione mi ha dato il permesso di essere quello che sono, - prosegue Marina Baskakov. - E di esprimersi in accordo con essa. Un semplice esempio: io sono in grado di prendersi cura di se stessi, dormire, se sono stanco, fare una pausa nella conversazione, se ho bisogno di pensare. In primo luogo per me è stata una grande sfida: io, come molti altri, penso che questo sia sbagliato, inaccettabile. E per quanto riguarda le manifestazioni fisiche, ho anche diventato libero, non mi sento come un prigioniero rappresentazioni di donne aspetto. "

Eppure, molto dipende dal parere professionale dello psicologo, dice Dmitry Leontyev: "Ci sono aree che negano la libertà, come il comportamentismo. I comportamentisti meno liberi, perché la libertà di non credere. Questa auto-profezia. "

Tutti gli psicologi sono felici. O no?

Più acuto

Gli psicologi (rispetto a noi) se stessi chiaro, ma perché vedono chiaramente i loro rapporti con gli altri. "La conoscenza della psicologia non elimina il conflitto - riconosciuto psicologo e seksoterapevt Maria Tikhonova - ma sono diventato un organizzazione spirituale di primo piano altri, così è più facile per andare in conciliazione. Ho usato più offeso attribuendo altri motivi ostili, ma ora vedo come gli altri sono fragili e vulnerabili. A volte il conflitto dice che tra noi ci sono profonde differenze nei valori, a causa del quale ogni andare per la sua strada. Ma anche in questo caso, preferisco lasciare in pace. E se il debito, hanno investito un sacco di emozioni, sono pronto a lavorare su se stessi per salvarli. Il più difficile per me per comunicare persona - il mio più caro amico. Ma il fatto che abbiamo viaggiato insieme, parlando del valore delle nostre relazioni e come possono diventare più armonioso. "

Fu lì dove noi non cerchiamo di essere uguali a noi stessi, c'è uno sviluppo interno

La conoscenza della psiche umana non prevede una chiave universale a tutte le situazioni, ma la formazione è la formazione abilità speciali. Pertanto, Dmitry Leontiev ritiene che più corretto parlare non riguarda il discernimento degli psicoterapeuti e la loro sensibilità: "Il concetto di comprensione deriva dal fatto che ognuno ha un significato nascosto. E 'necessario scavare solo la sua, e lei vi spiegherà tutto. Questa è la visione aristotelica delle cose. Aristotele ha parlato del sé interiore, che determina una persona. Se tu lo sai, è possibile prevedere il suo comportamento. Si presume che una persona è sempre questa natura interiore e te stesso. Ma la psicologia moderna ritiene che una persona non è sempre uguale a se stesso. Inoltre, proprio dove noi non stiamo cercando di essere uguali a noi stessi, v'è uno sviluppo. E sono sensibili alle dinamiche di questo più facile da capire cosa sta succedendo in ogni momento e rende costantemente aggiustamenti nella nostra comprensione gli uni degli altri e di se stessi. "

Più aperti

E 'chiaro che una percezione intensificata, la capacità di sentire bene non promette la felicità ai loro proprietari, tra cui psicologi. E alcuni di loro hanno difficoltà a rispondere quando si tratta di felicità. Dopo tutto, ci sono tanti diversi aspetti che sono difficili da mettere insieme. "Ci sono momenti, flash, emozioni in flash di felicità ... - dice Vladimir Baskakov. - Spesso si parla di felicità quando si entra in un rapporto - questa volta ci sentiamo pieni di come inalare, e lo chiamiamo felicità. Ma non c'è solo respiri, ma dentro e fuori. E respiri, non possono essere più di esalazioni - quindi non si può respirare. La psicologia ci aiuta a capire e accettare questo, non fatevi prendere dal panico, per esempio, quando si verifica l'espirazione nella vita familiare. La felicità - non è "stop, un attimo!", E l'alternanza di eventi, che sono pieni non solo piacere, ma anche amaro. E tutto questo insieme dà vita. " Forse ancora più importante - per non segnare il passo nello stesso luogo, sempre essere consapevoli dei propri desideri, va '. E non lasciatevi ingannare immettendo sulla strada sbagliata.

1 Cfr. A proposito di questo nel libro di Lou Salomè "Erotica" (Rivoluzione Culturale, 2012).