3 modi per superare gli ostacoli alla meta

3 modi per superare gli ostacoli alla meta

Photo by Getty Images

Spesso ci siamo posti un obiettivo: perdere peso / ottenere un nuovo lavoro / imparare una nuova lingua / per regolare la modalità giorno - ciascuno con una propria lista. Lo scopo di incoraggiare, ci riempie di energia. Stiamo pensando a come realizzarla, romperlo sulla strada per un passi più realistici e realizzabili. Almeno, così sembra a noi, fino a quando il processo è gestito dal nostro cervello razionale ...

Ma dopo un po ci troviamo ad affrontare una seria opposizione. Il gioco prende il cervello emotivo e la nostra visione delle prospettive desiderati sostituiti da caos interno. Ora tutto dipenderà da ciò che il cervello - quello emotivo razionale o - ascoltiamo.

Chi vincerà?

Dato che la maggior parte di noi stanno gettando i loro obiettivi a metà strada, spesso diventiamo vittime del loro cervello emotivo. Non c'è nulla di sorprendente, perché è molto più attivo e insistente che razionale - sono intrinsecamente pigro e incline a seguire a rimorchio per emozionale.

Di fronte a qualsiasi ostacolo esterno tra di loro si verifica in circa un tale dialogo:

Cervello emotivo: "Oh! Ostruzione! E 'una minaccia per noi! "

Il cervello razionale: "Credo d'accordo ... Sembra piuttosto spaventoso ..."

cervello emotivo (nel panico): "Perché siamo ancora qui? Corriamo via - veloce !!! "

Il cervello razionale (pronta a tutto, fino a quando la storia si è conclusa nel più breve tempo possibile): "Sì, suppongo che non possiamo far fronte, non siamo in grado di / so / interessante ..." il caos Spirituale cresce, la sensazione di "io non sono abbastanza buono per questo" tutto il risuonano più fortemente con gli atteggiamenti inconsci. ostacoli esterni si trasformerà presto in quella interna, in cui cominciamo a credere veramente, e il nostro progresso verso la meta si ferma.

Il cervello emotivo ci fa rinunciare prima difficoltà, razionale spesso lo obbediamo

Per raggiungere l'obiettivo, abbiamo bisogno di rallegrare il nostro cervello razionale, che ha preso la questione sul serio, senza cedere al panico cervello emotivo.

Cerchiamo di spiegare con un esempio. Immaginate che giro in macchina con un bambino piccolo, e lui si infila dalla paura del volante, pensando che se egli guiderà i due di voi saranno al sicuro. Cosa fai?

Come si abilita il cervello razionale

1. Presente in nostri giorni

La prima cosa è necessario per riportare il bambino a prendere il suo posto sul sedile posteriore, in modo da non interferire con il controllo della macchina. Si tratta di un problema di sicurezza, ma non solo - il bambino diventa più calmo, visto che si è assunto la responsabilità. Poiché in questo caso, il bambino e l'adulto sono presentati in uno - il tuo - volto, vuol dire che non soccombere all'isteria e la tentazione di arrendersi immediatamente e di ripristinare la sua presenza nel momento presente.

Quando tra stimolo e risposta c'è un divario, si è in controllo di se stesso e le sue azioni. Gli studi hanno dimostrato che in questo caso non ci ritiriamo prima difficoltà, sono aperti a una serie di opportunità e di scegliere un adeguato, agire con coraggio.

2. Transform energia

Anche nel sedile posteriore di un bambino può continuare a urlare e piangere per inerzia. In questo caso, non aspettatevi che egli si calmerà e rilassarsi. Interruttore con le emozioni negative come fortemente positivo. Ricordo bene che quando mio figlio aveva due anni e ha cominciato a piangere, è stato più facile convincerlo a ridere di rassicurare.

Allo stesso modo, quando noi adulti abbracciato paura o ansia, siamo in grado di convertire l'energia negativa in una direzione costruttiva.

3. Ottenere lavoro coordinato

cervello razionale ed emotivo hanno diversi sistemi motivazionali. Primo set up per progettare e attuare piani per la seconda cerca di evitare il dolore e garantire la sicurezza. Il segreto del successo è quello di conciliare queste diverse intenzioni e ottenere un funzionamento coordinato. Se pensiamo a quanto bene ci sentiamo, raggiungere l'obiettivo, il cervello emotivo è sintonizzato alla sua realizzazione.

Più spesso di quanto non raggiungere l'obiettivo, che non interferiscono con le circostanze esterne e gli ostacoli che creiamo stessi

E 'altrettanto importante insegnare la mente razionale per ascoltare le nostre emozioni: si può servitelo una bussola, contribuendo a selezionare non è l'obiettivo, ma il percorso. Continuando con il nostro esempio con un bambino in macchina - per esempio, l'abbiamo incoraggiato, dicendogli che un posto meraviglioso per andare, ma vogliamo vedere, e il viaggio stesso gli piacque, e per questo siamo in grado di modificare leggermente il percorso pianificato, per esempio, effettuare una deviazione. Meno probabilità di raggiungere l'obiettivo di prevenire circostanze esterne. Questo è solo il primo livello di ostacoli. La ​​maggior parte interferisce spesso con gli ostacoli che creiamo noi stessi. Se si impara a riconoscere quando i nostri controlli cervello emotivo (in questo momento ci stanno sperimentando la paura), siamo in grado di trasferire la responsabilità alle aree più avanzate del cervello. E in grado di raggiungere questi obiettivi.

Per i dettagli, vedere. Happify giornaliera sul sito.

Informazioni su questo esperto

Homayra Kabir (Homaira Kabir), uno psicologo positivo, un allenatore, un terapeuta cognitivo-comportamentale. Come l'autore collabora con pubblicazioni come Forbes, The Huffington Post, The Globe and Mail.